Dove Andare A Parigi Per Trovare I Vecchi Ritrovi Dei Tuoi Scrittori Preferiti

Sebbene sia uno stabilimento per molti anni, questo caffè è meno sulla sua storia e più sui futuri talenti letterari. Direttamente adiacente alla Sorbona nel Quartiere Latino, questo gioiello offre piatti classici da bistrot e gente che guarda per i meno interessati a una scena turistica. Troverà casi di libri da scavare, ma al di fuori di te vedrai studenti trilingui e abitanti del posto fare pause nella soleggiata piazza. Se ti capita di iniziare una conversazione con un hipster vestito di nuovo, assicurati di ottenere il suo nome - potresti vederlo in stampa un giorno.

Per gentile concessione di Mich Cardin

Ernest Hemingway scrisse una volta, "Se sei abbastanza fortunato da aver vissuto a Parigi da giovane, allora ovunque tu vada per il resto della tua vita, rimane con te, perché Parigi è una festa mobile." Il famoso autore viveva in la Città della Luce durante gli 1920, e scrisse alcuni dei suoi romanzi preziosi mentre era incorporato nei giardini e nei caffè della Rive Gauche.

A sud della Senna, la riva sinistra era ed è tuttora il sito di creativi: scrittori, poeti, artisti e filosofi hanno dichiarato questo quartiere come il loro. F. Scott Fitzgerald, Pablo Picasso, Jean-Paul Sartre e innumerevoli altri hanno vissuto, lavorato e reimmaginato la società sulle sue strade di ciottoli. Intelletti che studiano alla Sorbona e moderni bohémien si possono trovare sorseggiando caffè, facendo brainstorming e creando insieme.

Con un tale afflusso di talenti, artisti e proprietari di piccole imprese hanno iniziato a soddisfare questi visionari. In una libreria storica, scrittori e poeti possono rimanere come ospiti a condizione che leggano un libro al giorno e aiutino nel negozio. In un famoso bar, gli scrittori possono partecipare a un concorso letterario in cui il premio è champagne gratis per tutta la vita. E appena fuori dall'università di Parigi, gli studenti sfregano la scarpa di una statua famosa per garantire il successo degli esami.

Marie Segura, un'esperta di letteratura e studentessa della Sorbona che lavora con Localers ci ha aiutato a scoprire gli hotspot unici ricercati da scrittori professionisti e aspiranti allo stesso modo.

1 di 7 Per gentile concessione di Mich Cardin

Les Deux Magots

Un tempo venditore di seta, questo spazio inondato dal sole è diventato un caffè nei primi 1900. Iniziò rapidamente a servire artisti e autori emergenti come Albert Camus e James Joyce. L'azienda a conduzione familiare ha presentato premi a opere letterarie non convenzionali ogni anno da 1933. Secondo Segura, il caffè tiene ancora questo concorso in cui uno dei premi è lo champagne gratuito per tutta la vita. Les Deux Magots tradizionalmente attirava una folla bohémien che poteva permettersi un caffè o una bottiglia di vino. Oggi è più un posto turistico di tendenza, anche se i creativi locali possono ancora essere trovati nascosti nei suoi stand.

2 di 7 Per gentile concessione di Mich Cardin

Shakespeare and Company

Probabilmente il negozio di libri più attraente per aspiranti scrittori, questo negozio ha angoli per nascondersi, macchine da scrivere da mettere in opera, ritratti di autori che rivestono le pareti - e tutti i romanzi sono in inglese. Fondato da un americano con amore per i viaggi e l'ospitalità, il negozio è diventato un punto di riferimento a Parigi. Scrittori e intellettuali possono fare domanda per rimanere nel negozio gratuitamente se leggono un libro al giorno, scrivono un'autobiografia di una pagina e assistono il personale. Quasi tutti i creativi di 30,000 hanno dormito tra i suoi scaffali; lo spazio era un importante terreno per i famosi Beat Writers degli 1950 e degli 60.

3 di 7 Per gentile concessione di Mich Cardin

Le Procope

Su una delle più antiche strade di Parigi, e si dice che sia il primo ristorante della città, Le Procope è un'esperienza storica che inizia con il cappello di Napoleone che ti dà il benvenuto all'ingresso. Originariamente uno stabilimento per soli gentiluomini, i suoi tavoli sono stati onorati da Benjamin Franklin, scrittore e filosofo francese Voltaire e da molti altri leader e intellettuali dagli 1600. Si dice che nobiluomini e gente comune si impegnerebbero in accesi dibattiti e che i proprietari di intercettazioni se ne andassero con pettegolezzi politici riservati. La brasserie ha un'atmosfera rivoluzionaria con stanze private che fungono da librerie e innescheranno le tue abilità di snooping.

4 di 7 Per gentile concessione di Mich Cardin

Il giardino del Lussemburgo

Non andrai lontano negli 55 di Luxembourg Garden senza inciampare in qualcuno che dipinge, disegna, legge o recita. I suoi motivi tranquilli, che portano al Palais du Luxembourg, sono stati l'ispirazione per opere famose tra cui la Festa mobile di Hemingway. Secondo Segura, l'autore avrebbe frequentato i prati come uno scrittore in difficoltà e ha affermato di essere "alimentato con arte" dal museo adiacente. Ci sono molti collegamenti letterari con i giardini, ma i nostri preferiti immaginano che F. Scott Fitzgerald affittasse un appartamento di fronte alla strada e Victor Hugo che si sdraia tra le rose mentre scrive la scena d'amore in "Les Misérables".

5 di 7 Per gentile concessione di Mich Cardin

L'Ecritoire

Sebbene sia uno stabilimento per molti anni, questo caffè è meno sulla sua storia e più sui futuri talenti letterari. Direttamente adiacente alla Sorbona nel Quartiere Latino, questo gioiello offre piatti classici da bistrot e gente che guarda per i meno interessati a una scena turistica. Troverà casi di libri da scavare, ma al di fuori di te vedrai studenti trilingui e abitanti del posto fare pause nella soleggiata piazza. Se ti capita di iniziare una conversazione con un hipster vestito di nuovo, assicurati di ottenere il suo nome - potresti vederlo in stampa un giorno.

6 di 7 Per gentile concessione di Mich Cardin

Statua di Montaigne

Se hai intenzione di scappare a Parigi per le lezioni per adulti o semplicemente vuoi creare più fortuna nella tua vita, segui gli studenti a Montaigne. Appena fuori l'ingresso principale della Sorbona, di fronte a un parco urbano caratteristico è una statua appannata di Michel de Montaigne. Il francese era un eminente filosofo e maestro di saggi il cui lavoro ha influenzato grandi come Shakespeare e Ralph Waldo Emerson. Mentre il monumento è per lo più indossato, una scarpa è un oro lucido - gli studenti sfregano il piede di Montaigne nella superstizione mentre camminano vicino, il che si crede possa dare i migliori voti agli esami.

7 di 7 Per gentile concessione di Mich Cardin

La Maison de Verlaine

Per un'esperienza ancora più strana alla fine della giornata, fermati a questo ristorante intitolato al poeta francese Paul Verlaine. L'autore ha vissuto una volta al di sopra del ristorante dove è anche morto per "alcolismo e miseria". Il suo appartamento è stato poi affittato da Ernest Hemingway, che amava anche i suoi cocktail e alla fine si è suicidato nella sua residenza americana. Trova la strada per il seminterrato, che è più una grotta con muri di pietra (molto Edgar Allan Poe) e fai un brindisi in onore dei fantasmi letterari.