Ciò Che I Viaggiatori Devono Sapere Sull'Attacco All'Aeroporto Di Istanbul

I bombardieri suicidi hanno ucciso più di tre dozzine di persone e ferito più di altri 200, molti in modo critico, all'aeroporto di Istanbul Atatürk martedì.

L'orribile attacco è, purtroppo, solo l'ultima tragedia per evidenziare la rarissima ma reale minaccia del terrorismo nel mondo moderno. In risposta, i leader mondiali hanno condannato l'attacco, mentre i loro cari hanno iniziato a lamentarsi. L'attacco, che il primo ministro turco ha attribuito allo Stato islamico, ha ulteriormente galvanizzato i leader mondiali nei loro sforzi per fermare il terrorismo e ripristinare la pace in Turchia.

Come sa chiunque abbia visitato la Turchia, la ricca storia della regione e la vibrante cultura sono una ricchezza per il mondo. Il terrorismo, nelle sue atrocità casuali, non dovrebbe tenere in ostaggio il paese.

"L'aeroporto internazionale di Atatürk, come l'aeroporto di Bruxelles, che è stato attaccato all'inizio di quest'anno, è un simbolo delle connessioni internazionali e dei legami che ci uniscono", ha dichiarato il segretario della Josh Earnest in una dichiarazione. "Le nostre più sentite condoglianze vanno alle famiglie e ai cari di quelli uccisi, e desideriamo una pronta guarigione per i feriti".

L'aeroporto di Istanbul ha visto una crescita importante negli ultimi anni, salendo dall'aeroporto 30 più trafficato di 2011 con più di 37 milioni di passeggeri, a 11 il più attivo al mondo in 2015 con 61.8 milioni di passeggeri, secondo l'Airport Council International. Da 2014 a 2015, il numero di passeggeri che viaggiano attraverso l'aeroporto è aumentato del 9.2 per cento: una crescita improbabile che la città vedrà quest'anno dopo una serie di tragici attacchi.

All'inizio di questa settimana, il Dipartimento di Stato americano ha aggiornato il suo avvertimento di viaggio per la Turchia, mettendo in guardia i cittadini statunitensi che gli estremisti hanno preso di mira le aree in cui si radunano gruppi di persone.

"Questo attacco omicida è solo l'ultimo di una serie di attacchi mirati a uccidere e mutilare civili innocenti", ha detto il Dipartimento di Stato in una dichiarazione che condanna gli attacchi. "Tali attacchi non faranno altro che rafforzare la nostra determinazione a lavorare con il governo della Turchia per contrastare il flagello del terrorismo e sostenere tutti coloro che in tutta la regione stanno lavorando per promuovere la pace e la riconciliazione".

Se stavi progettando un viaggio

L'aeroporto di Istanbul ha interrotto i voli martedì mentre la FAA ha emesso una fermata di terra per l'aeroporto. Ore dopo, tuttavia, l'aeroporto era stato cancellato per riaprire.

L'aeroporto Ataturk di Istanbul è ora operativo. #TK25 sarà il primo volo passeggeri a terra. //t.co/CuilQCnJPn pic.twitter.com/cGH909b26X

- Flightradar24 (@flightradar24) June 29, 2016

I viaggiatori che ripensano ai loro viaggi hanno tuttavia delle opzioni. Turkish Airlines, il più grande vettore che serve Atatürk, offre ai viaggiatori con voli fino a luglio 5 la possibilità di riprenotare o richiedere un rimborso senza costi aggiuntivi. Contattare la compagnia aerea per ulteriori informazioni.

Se hai prenotato su un'altra compagnia aerea, contatta il corriere per le opzioni di riprenotazione e rimborso.

Jim Hutton, chief security officer di On Call International, ha detto Travel + Leisure che i viaggiatori dovrebbero prendere molto sul serio gli avvisi e gli avvertimenti del Dipartimento di Stato.

"Gli avvertimenti non significano necessariamente un pericolo imminente, ma quello che intendono è che il potenziale rischio è molto reale", ha affermato.

I viaggiatori in Turchia sono avvertiti di evitare la Turchia sud-orientale, in particolare vicino al confine siriano; stare lontano da grandi folle; esercitare "maggiore vigilanza" quando si visitano aree pubbliche; alloggiare in hotel con misure di sicurezza identificabili; e per monitorare i media locali e ascoltare le autorità locali in caso di emer- genza.

Cosa sapere sulla sicurezza aeroportuale

A Istanbul, tre attentatori suicidi hanno fatto detonare i dispositivi all'ingresso dell'aeroporto. L'attacco è scomodamente simile all'attacco di Bruxelles a marzo, quando due attentatori suicidi hanno fatto detonare i dispositivi nella sala partenze dell'aeroporto. Entrambi sono considerati obiettivi "soft" dai professionisti della sicurezza. Il design degli aeroporti varia, ma inevitabilmente ci sono aree in cui è difficile garantire la sicurezza dei passeggeri.

"Quello che i viaggiatori dovrebbero fare è cercare di superare questi controlli di sicurezza non appena possibile", ha dichiarato Hutton. "Più lontano arrivano in aeroporto, più sono sicuri che siano in genere."

Nei principali aeroporti di tutto il mondo, i viaggiatori dovrebbero aspettarsi di vedere una presenza di sicurezza più visibile.

"Dopo ogni attacco, i principali aeroporti aumentano la loro sicurezza visibile", ha affermato Hutton, aggiungendo che gli aeroporti di New York hanno già annunciato una maggiore presenza di pattuglie. All'esterno dell'aeroporto, ciò significa schermate più frequenti, ulteriori limitazioni nelle aree di riconsegna e una spinta per i viaggiatori a utilizzare i mezzi pubblici.

A lungo termine, Hutton afferma che l'industria deve pensare in modo creativo a garantire la sicurezza di tutti i passeggeri.

"La più grande sfida per la sicurezza aeroportuale è che non ci sono due aeroporti uguali", ha detto. "Sarà difficile stabilire un approccio adatto a tutti per aumentare la sicurezza".

Le linee di crociera annullano le chiamate in Turchia

Diverse linee di crociera con le prossime visite a Istanbul hanno cancellato le fermate del porto, riporta Cruise Critic. Le altre linee che fanno fermate là stanno controllando la situazione.

Celebrity, Cunard, Seabourn e Windstar sono le linee cancellate: Celebrity, Seabourn e Windstar si sposteranno ad Atene, in Grecia, e Cunard sta lavorando a un nuovo itinerario, ha detto un portavoce a Cruise Critic.

Se hai programmato una crociera che includa Istanbul sull'itinerario, controlla con la tua linea di crociera eventuali modifiche.