Che Cosa Significa Per Un Ristorante Ottenere Una Stella Michelin

Nel film 2007 Pixar, Ratatouille, il famoso chef Auguste Gusteau muore di crepacuore dopo che il suo ristorante di punta (dal nome suo) perde una stella.

Il film d'animazione ha fatto paragoni impressionanti con la storia vera di Bernard Loiseau: uno chef il cui suicidio in 2003 era legato alle voci secondo cui il suo acclamato ristorante Burgundy, La Côte d'Or, rischiava di perdere una stella Michelin. Questa tragedia nella vita reale - e in effetti anche il film di finzione su uno chef di roditori - hanno cementato la mistica e la gravità della stella Michelin.

Anche se la Guida Michelin ha portato in lacrime lo chef notoriamente impenitente Gordon Ramsay alle lacrime, mentre consegna la gioia spasmodica dello chef Maxine Meilleur ("è come vincere la medaglia d'oro alle Olimpiadi"), il sistema di classificazione dei ristoranti ha umili origini.

Secondo Business InsiderLe guide Michelin erano originariamente un omaggio promozionale dall'omonimo compagnia francese di pneumatici, desiderosi di usare qualsiasi scusa per mettere i conducenti al volante, la Michelin ha iniziato a inviare ispettori anonimi per valutare i ristoranti di 1926 e ora, più di 90 anni dopo, la parola d'ordine Michelin è eccellenza, esclusività e spesa.

La classifica delle tre stelle Michelin è considerata il più alto riconoscimento del settore. Eppure la guida non si presenta mai come una lista dei migliori ristoranti del mondo, un inventario dei migliori chef o anche i pasti più costosi.

Che cosa significano in realtà le stelle Michelin

A differenza di altri sistemi che classificano il lusso o la qualità nel settore dell'ospitalità (che in genere utilizza una scala di cinque stelle), la Guida Michelin ne ha solo tre. Oltre alle classifiche da uno a tre stelle, la guida Michelin include anche ristoranti che ha evidenziato nella categoria "Bib Gourmand", così come quei ristoranti la cui unica raccomandazione è la loro inclusione nella guida. Ecco come si dividono le cinque categorie Michelin:

La targa Michelin

La meno prestigiosa delle categorie di riconoscimento della Michelin, L'Assiette Michelin o la Michelin, indica qualsiasi ristorante incluso nella Guida Michelin, né con stelle né con la denominazione "Bib Gourmand". Questo non è niente, comunque. Molti ristoranti non vedono mai l'interno di una guida Michelin, tanto meno una stella. La targa Michelin indica "ristoranti in cui gli ispettori hanno scoperto cibo di qualità". Questa è una nuova aggiunta, introdotta nell'edizione 2018 della guida.

Bib Gourmand

La seconda più giovane delle categorie di riconoscimento Michelin, la classifica di Bib Gourmand risale a 1955. Misurare "cibo di qualità ad un prezzo di valore", è essenzialmente la categoria di mangiatori economici di Michelin. Tieni presente che questo non significa che i ristoranti siano effettivamente economici. Dopotutto, gli ispettori della Michelin non stanno rivedendo le fette di dollari.

Per essere considerato, il pasto deve includere due portate, un bicchiere di vino e un dessert senza superare $ 40 a persona. La denominazione onora l'Uomo Michelin, il cui nome (sì, ha un nome) Bibendum proviene da una famosa frase del poeta romano Orazio, che ha scritto: "Nunc est bibendum,"O" Ora dobbiamo bere ".

Una stella Michelin

Ristoranti ritenuti "un très bonne table dans sa catégorie, "o un ottimo ristorante nella sua categoria, sono premiati con una stella Michelin." Michelin elogia questi ristoranti per offrire cibo ad un livello costantemente alto, e li ritiene degni di essere fermati se ci sei già.

Due stelle Michelin

Ristoranti giudicati di avere "table excellente, mérite un detour, "o una cucina eccellente merita una deviazione. Michelin elogia questi ristoranti per offrire una cucina eccezionale, con piatti abilmente e accuratamente realizzati di eccellente qualità. Secondo Michelin, vorrai fare del tuo meglio per mangiare lì.

Tre stelle Michelin

Ristoranti riconosciuti per "une des meilleures tables, vaut le voyage, "che si traduce in una cucina eccezionale che merita un viaggio speciale. Michelin elogia questi ristoranti come luoghi che nutrono gli ospiti estremamente bene, spesso in modo superbo, e servono piatti distintivi eseguiti con ingredienti superlativi. Fondamentalmente, la guida dice che questi ristoranti valgono la pena viaggiare.

Chi fa la guida Michelin?

Più misteriosi dei criteri di selezione della guida Michelin sono le persone che prendono queste decisioni. Una squadra di ispettori anonimi 120 lavora in 23 in diversi paesi del mondo, viaggiando tre ogni quattro settimane (ogni notte in un nuovo hotel) e consumando sia il pranzo che la cena mentre si è in viaggio.

Michelin copre i costi del viaggio del proprio ispettore, ma non quello degli ospiti o dei compagni. In media, un ispettore Michelin guida oltre 18,000 miglia all'anno e mangia 240 diversi ristoranti.

I ristoranti elencati nella Guida Michelin vengono visitati una volta ogni mese 18, a meno che non vengano presi in considerazione per un cambiamento di stato. I ristoranti a una stella riceveranno quattro visite in un solo anno se riceveranno una seconda stella, e i ristoranti a due stelle saranno visitati dieci volte se ne riceveranno tre.

Quello che Michelin ha ragione - e sbagliato

La Guida Michelin non è estranea alle critiche che sono francocentriche, che sono limitate dalle loro guide basate sulla geografia e che sono prevenute nei confronti di ristoranti costosi o "stravaganti".

Un'analisi casuale delle classifiche Michelin dà qualche considerazione a queste osservazioni. La Francia ha il maggior numero di stelle Michelin nel mondo, con i ristoranti con 600 - quasi 200 più del secondo posto in Giappone e quasi il doppio rispetto all'Italia, al terzo posto. (Il cibo francese è davvero molto buono, ma è così buono?)

Inoltre, i ristoranti in zone senza Guide Michelin - indipendentemente da quanto siano buoni - non riceveranno mai le stelle Michelin. E un diagramma di Venn di ristoranti con quattro dollari e ristoranti con tre stelle Michelin mostrerebbe un'isola Michelin circondata da un mare molto costoso. (Non tutti i ristoranti costosi hanno tre stelle Michelin, ma tutti i ristoranti con tre stelle Michelin sono costosi.)

"Tutto ruota intorno al cibo", ha affermato Rebecca Burr, redattore della Guida Michelin, in un'intervista con 2014 al The Telegraph. Ma quando ha citato le qualità che elevano i ristoranti attraverso le classifiche, ha descritto - oltre a "forza tecnica" e "piatti d'autore" - una qualità di "raffinatezza, qualcosa che li contraddistingue" e la capacità di un ristorante di fornire il "massimo" esperienza culinaria. "(Queste qualità tendono a costare molto, anche se si riferiscono al cibo).

Sebbene Michelin abbia premiato le stelle singole e le due (deliziose) bancarelle di venditori ambulanti a Singapore nella sua guida 2016 - perché non tre?

Molti viaggiatori, infatti, preferirebbero probabilmente fare il "viaggio speciale" a Singapore per esplorare l'autentico buffet di centri ambulanti della città, piuttosto che visitare il suo unico ristorante a tre stelle, Joel Robuchon, di cui ci sono 24 in più nel mondo e altri quattro di pari rango.