Tulum'S Villa Escobar

Una lezione di yoga è scoppiata nel salotto di Pablo Escobar. I suoni del respiro profondo e consapevole attraversano lo spazioso atrio come una leggera brezza dell'oceano, mentre la forza e la serenità vanno in punta di piedi sotto il tetto di paglia palapa tetto. A un bancone appena piastrellato in fondo al corridoio, un frullatore sbuffa, mango, zenzero e erba di grano per gli ospiti ansiosi e sudati che si prostrano sul pavimento. Alcuni pezzi di legni scelti sono stati montati casualmente sul pianerottolo del soggiorno e le bandiere di preghiera tibetane sono appese al soffitto. Da qualche parte qualcuno si sta sonnecchiando mentre si massaggiano i piedi.

Pablo avrebbe odiato questo.

La coppia di grandi case a tre piani sulla spiaggia che comandano una distesa di sabbia impressionante a poche miglia a sud della principale attrattiva di Tulum di eco-lodge, ristoranti e lungomare palapas ora sono conosciuti come Casa Magna I e II. La loro attuale proprietaria - Melissa Perlman - un'americana che possiede e gestisce Amansala, una "spa eco-chic" autodefinita nelle vicinanze, ha rinnovato le proprietà, che si ritiene siano state costruite dal boss della droga nella metà degli 80. Non è chiaro se Pablo Escobar, il trafficante di cocaina colombiano che è stato responsabile di spostare più di quella seducente polvere bianca rispetto a qualsiasi altro individuo di sempre, ha fatto in modo di nominare le case o anche se la loro costruzione era completa quando è stato ucciso vicino al suo casa a Medellín, in Colombia, in 1993. Inoltre, non è del tutto chiaro se Escobar li possedesse davvero - è una connessione che il proprietario americano della casa non è desideroso di scrutare - ma le grandi case bianche sembrano incastrarsi perfettamente negli eccessi dello stile di vita di Escobar: Cosa si adatta al farmaco di 80 Signore meglio di un paio di grandi case in stucco su una spiaggia caraibica appartata?

Risalendo tra una giungla densa e vibrante e la dolcezza non ancora delineata dei Caraibi messicani, è difficile immaginare una posizione più desiderabile nello Yucatan. Casa Magna ha la più grande, e per la maggior parte dei conti, strutture più robuste a Tulum, dove low-key palapas e singolarmente le amache in affitto hippie stanno solo cedendo il passo a resort, spa e hotel boutique di piccole dimensioni; la parte più meridionale dell'unica strada costiera di Tulum, che comprende il tratto di fronte a Casa Magna, è stata asfaltata lo scorso marzo. È anche difficile immaginare un tetto più lussuoso da mettere sopra le teste di te e dei tuoi amici più intimi di 20 per una settimana di vacanza.

Certamente è quello che Pablo avrebbe avuto in mente. (Possedeva solo case 19 a Medellín e organizzava feste famose e sontuose.) Nella più grande delle case di Tulum, ci sono non meno di cinque camere matrimoniali, ognuna con una terrazza privata, una massiccia vasca di cemento versato, e vista sull'oceano. Le sale comuni al primo piano erano fatte di elaborati diffusori, espressioni di eccessiva opulenza e decadenza, che si adattavano a un ospite che una volta si era Forbes elenco di miliardari e chi era ricercato da alcune delle agenzie di contrasto più persistenti al mondo. I salotti erano grandi e con le loro lunghe scale aperte e balconi del mezzanino, fatti per gli spettatori. Una stanza ora piena di morbidi divani, candele e lanterne cinesi era una volta una pista da ballo privata.

È facile immaginare Pablo qui con i suoi coorti e luogotenenti, e il telenovela stelle e cantanti pop che ha convinto alla sua casa al mare. Potete immaginare le droghe e la musica cattiva, l'inquieto rimorchiatore del rispetto con l'intimidazione, l'odore della schiavitù sessuale e delle ricchezze acquisite oltre il pallido. Non si accorda pienamente con la salute e la tranquillità offerte dalla nuova gestione, ma poi la connessione di Pablo, per quanto tenue, è anche parte dell'appello? La fonte di tutto questo lusso non coincide con la semplice fama, come se era stata la fuga di Merv Griffin o Lionel Richie, ma un'autentica e spaventosa notorietà. Non è solo la casa di un uomo ricco anonimo, ma un leggendario fuorilegge. Mentre Perlman sottolinea che l'opulenza di Casa Magna è bilanciata da "quella cosa bohemien-chic", lei comprende il potere di Pablo. "La sua storia si aggiunge a ciò".

In effetti, per ogni locanda coloniale dell'Atlantico che sostiene di aver fornito rifugio al generale Washington, c'è un ranch che è stato perquisito da Jesse James. Ho bevuto colpi al bar di un hotel dove Butch Cassidy avrebbe dovuto incidere il suo nome dopo aver derubato la banca di Telluride, e dato da mangiare in un jukebox in un motel di Long Island dove gli Stones rimasero mentre registravano Nero e blu. E quale viaggio alla Sparks Steak House di New York è completo senza notare che il capo della mafia del Gambino, Paul Castellano, è stato ucciso per strada?

Le aspettative di vita dei gangster possono essere brevi, ma sanno come vivere mentre vivono ancora. Le vacanze nella villa di Escobar sono accompagnate da uno stile di vita di approvazione, un appoggio da parte di un uomo che non aveva budget a cui attenersi e che non conosceva limiti. L'uomo che ha costruito tutto queste case, ha scelto questo tratto di terra. L'appello - e l'ironia - è il modo in cui il posto si è rivelato adatto alla sua reincarnazione come piccolo hotel resort. La posizione isolata. L'atmosfera leggermente decadente. La grandiosità, i muri spessi ea prova di proiettile. La privacy e la quiete, i panorami meravigliosi - o sono quelle torrette belvedere? Vieni a pensarci, potrebbe non esserci una corrispondenza essenziale tra la vita del crimine e il lusso?

Ciò che è chiaro è che i documenti governativi ricevuti da Perlman quando hanno definito il contratto di locazione descrivono le ville come "sequestri di narcotraffico", ma, aggiunge, "Abbiamo storie contrastanti". E anche se il sito di Casa Magna ha una nota di certezza - "Originariamente costruito dal colombiano Pablo Escobar" -Perlman ammette che la storia è un po 'torbida. Un locale, afferma, afferma di essere stato un fattorino del ghiaccio negli 80 e ricorda le celebrità che arrivavano sugli elicotteri atterrati sul tetto.

È vero che le case condividono alcune curiosità: un tunnel che percorre lo 100 o giù di lì tra le due strutture e un tetto insolito. Anche se un po 'troppo stretto per fungere da eliporto affidabile, offre molte vedette naturali, e si potrebbe immaginare che sia pattugliato da guardie armate all'erta per federali viaggiando via mare o arando le loro jeep lungo la strada della giungla. Le autorità statunitensi, tuttavia, sembrano non avere alcuna conoscenza delle proprietà.

Javier Peña, un agente della Drug Enforcement Administration degli Stati Uniti, che era il principale collegamento dell'agenzia con la polizia nazionale colombiana durante gli anni in cui ha cercato la cattura di Escobar, non ha alcuna conoscenza del signore della droga che possiede proprietà messicane. Né l'autore Mark Bowden, di chi Uccidere Pablo è il libro definitivo su Escobar, sebbene riconosca che avrebbe sicuramente adattato il suo personaggio. "So che Pablo è stato dato agli eccessi", dice Bowden, "e costruire grandi case era qualcosa che gli piaceva".

Alcuni locali, tuttavia, sono felici di fornire teorie alternative sulla proprietà e le origini delle case. Alcuni dicono che furono costruiti non per Escobar ma per Escobar, come espressione di gratitudine nei confronti dell'allora Presidente del Messico, Carlos Salinas de Gortari, che guardava dall'altra parte mentre l'operazione di contrabbando di Escobar schierava i motoscafi al largo. Altri credono che le case siano state effettivamente costruite dagli spacciatori, ma nessuna è andata sotto il nome di Escobar. Erano criminali di basso profilo e meno famosi. Ma forse è meglio non menzionare questa teoria, perché credere che, beh, ciò rovinerebbe tutto.

Casa Magna

Km 9.5, Carr. Tulum-Boca Paila; 52-998 / 185-7430; www.amansala.com; $ 1,842 a persona per sei notti, inclusi pasti, due massaggi, yoga e un'escursione alle rovine di Tulum; da $ 26,000 per affittare una delle ville, che dormono rispettivamente 16 e 26.

Arrivarci

Diverse importanti compagnie aeree volano direttamente dagli Stati Uniti all'Aeroporto di Cancún, a circa un minuto di 90 da Tulum.

Otto altri Hangouts di criminali noti

Vicrory Gardens Biograph Theatre

Questo teatro in mattoni rossi, uno dei più antichi di Chicago, è il luogo in cui John Dillinger, soprannominato Public Enemy No. 1 in 1934, ha visto il suo ultimo film, Manhattan Melodrama. Una delle compagne di Dillinger, conosciuta da allora come "la Signora in Rosso", lo ha tradito in agenti federali in cambio di aver rilasciato accuse di espulsione contro di lei. Dopo aver visto il suo vestito vibrante mentre la coppia usciva dal teatro una sera, le autorità hanno sparato a Dillinger. L'anno scorso, la nuova proprietà ha trasformato il punto di riferimento della città in uno spazio per presentare il teatro dal vivo oltre ai film, ripristinando la facciata di Lincoln Avenue e la grande scalinata interna fino alla loro gloria dell'20esimo secolo. Nonostante i recenti sforzi per minimizzare il passato del teatro, sia i locali che i turisti non riescono a stare alla larga. (2433 N. Lincoln Ave., Chicago, Ill .; 773 / 871-3000).

Dunton Hot Springs

Dopo aver rubato una banca di tellururo in 1889, Butch Cassidy è fuggita da 30 miglia a sud-ovest fino all'insediamento di Dunton Hot Springs, nel profondo del San Juan Range dei Colorado Rockies. Mentre era lì, il "Robin Hood of the West" incise il suo nome nella barra di legno del locale saloon. In 1994, i partner commerciali Bernt Kuhlman e Christoph Henkel hanno trasformato Dunton Hot Springs, allora una piccola città fantasma, in un resort di lusso comprendente cabine 11 con esterni autentici e stufe a legna, una biblioteca, due sale per trattamenti termali e il salone, dove il bar inscritto rimane intatto, un prezioso ricordo del fuorilegge più romantico dell'Occidente. (52068 W. Fork Rd., Dolores, Colo .; 970 / 882-4800; cabine da $ 300 a persona).

Julien Inn

Lo staff dell'hotel sospettava da tempo che Al "Scarface" Capone fosse proprietario di questa storica locanda 137 per 18 mesi durante l'era del proibizionismo (i record non mostrano il suo vero nome), ma una cosa è certa: il boss della folla era solito ritirarsi in Room 222 quando i suoi affari divennero troppo intensi a Chicago. L'edificio è stato un comodo rifugio per Capone. Dai piani superiori, i suoi scagnozzi potevano monitorare il Dubuque Bridge per le minacce - da entrambi i lati della legge - attraversando il Mississippi, e il garage sotterraneo nascondeva ordinatamente le sue macchine. Particolari dettagli strutturali, come il cubicolo in cima alla scala con una porta difficile da individuare (perfetta per guardie del corpo vigili), rendono un soggiorno intrigante. (200 Main St., Dubuque, Iowa; 563 / 556-4200; julieninn.com; raddoppia da $ 85).

Jesse James Home Museum

Il membro della banda James, Robert Ford, ha colpito a morte un ignaro (e insolitamente disarmato) James da dietro in questa casa di 1882. Ford era stato segretamente in trattative con il governatore del Missouri per portare James, ma il perdono del governatore di Ford dopo l'omicidio ha lasciato molti speculando che l'assassinio di James era stato il vero piano. Oggi, l'ex residenza di quattro stanze del bandito attira oltre 20,000 visitatori all'anno e contiene reliquie come una spilla di diamanti che James indossava quando è stato ucciso, una pallottola dal polmone destro e un calco (creato in 1995 quando il corpo era temporaneamente riesumato) del suo cranio che mostra dove il proiettile è entrato dietro il suo orecchio destro. (1202 Penn St., Saint Joseph, Mo .; 816 / 232-8206; $ 2 a persona).

Seelbach Hilton

Scelto da F. Scott Fitzgerald come sfondo per il matrimonio tra Tom e Daisy Buchanan Il grande Gatsby, questo elegante hotel è stato anche uno dei preferiti dai gangster più famigerati di 1920. Charles "Lucky" Luciano, accreditato di aver reinventato la mafia, l'olandese Schultz, il "Beer Baron of the Bronx", George Remus, un bootlegger di Cincinnati, e Al Capone andarono tutti al Seelbach per giocare d'azzardo e bootleg. L'incantevole Oakroom, in passato una sala da biliardo dove Capone giocava a carte, ha uno specchio posizionato strategicamente, due porte nascoste che conducono a tunnel sotterranei e porte a soffietto a molla, tutto per garantire una fuga veloce in caso di incursione della polizia. (500 Fourth St., Louisville, Ky .; 502 / 585-3200; seelbachhilton.com; raddoppia da $ 159).

La casa 6

Il fuggitivo capo criminale irlandese di Boston, James "Whitey" Bulger, presumibilmente raccolse prestiti non pagati nello squallido pub della Triple O, ora un elegante bar e grill chiamato 6 House. Nel cuore dell'insular South Boston, la 6 House è lontana dal suo passato: un'insegna al neon annuncia il pub sulla strada e i televisori a schermo piatto allineano l'ampia area bar. In fuga da quando l'FBI lo ha lasciato come informatore negli 1990, Whitey sarebbe tornato a volte a Southie, un fatto che attira curiosi bostoniani nel suo ex rifugio. (28 W. Broadway, South Boston, Massachusetts; 617 / 268-6697).

Sparks Steak House

Il filet mignon può essere tra i migliori della città, ma il vero fascino di questo classico di midtown è il suo passato spigoloso: a dicembre 1985, il boss della mafia Paul Castellano è stato ucciso fuori sul trafficato marciapiede di 46th Street per ordine del famigerato John. Gotti. Le tensioni erano alte tra "Big Paul", a capo della famigerata famiglia del Gambino, e il suo ambizioso cugino, "Dapper Don", mentre sorgevano domande di successione. Settimane dopo l'alta sparatoria pubblica, Gotti divenne il capo della famiglia Gambino, una posizione che mantenne a lungo dopo la sua prigionia. Fino ad oggi, nessun viaggio al ristorante, un rinomato luogo per il power-lunch, è completo senza un sussurro sulla sua malvagia affiliazione. (210 E. 46th St., New York, NY; 212 / 687-4855; cena per due da $ 140).

Umbertos Clam House

Una sera di aprile 1972, durante un pranzo di compleanno di linguine con salsa di vongole, lo spietato gangster newyorkese "Crazy Joe" Gallo è stato fatalmente sparato in questo kitschy misto di frutti di mare, la cui atmosfera nautica è tutt'altro che sinistra. Nonostante si sia spostato dalla sua posizione originaria in Mulberry Street, le vongole di Umberto e gli ultimi orari (sono aperti fino all'4 ogni giorno) attirano costantemente celebrità come Robert De Niro e Martin Scorsese, nonché orde affamate dopo la festa nei fine settimana. (386 Broome St., New York, NY; 212 / 431-7545; cena per due da $ 50).

-Bree Sposato

Altri migliori hotel a Tulum su T + L: Hotel a Tulum.

Casa Magna

Un complesso di case sulla spiaggia a tre piani, Casa Magna fu costruita presumibilmente dal boss della droga Pablo Escobar, e il fuorilegge non avrebbe potuto scegliere un luogo più desiderabile della minuscola città dello Yucatan di Tulum. Il posto è stato reincarnato come un piccolo resort hotel, creato da Melissa Perlman, che possiede anche la vicina spa di Amansala. La proprietà della camera 22 sorge tra una fitta giungla e una macchia incontaminata di sabbia nei Caraibi messicani. Nella casa più grande, nove master suite hanno ciascuna una terrazza privata, enormi vasche di cemento versato e viste sull'oceano. Una stanza che una volta aveva una pista da ballo ora è piena di morbidi divani componibili e lanterne cinesi. Gli "Oms" delle lezioni di yoga mattutina risuonano nell'ex salotto di Escobar, mentre a un bancone piastrellato in fondo al corridoio, un frullatore fa tremare mango, zenzero e erba di grano.