T-Mobile Interrompe Tutte Le Regole Di Roaming Con Chiamate Wi-Fi

Questa settimana, T-Mobile ha continuato a dilagare per infrangere tutte le regole che abbiamo imparato a conoscere dei gestori di telefonia mobile, questa volta con una mossa che elimina la necessità di una rete 4G, tranne che dalla finestra. La grande rivelazione? Chiamata Wi-Fi su tutti i nuovi smartphone T-Mobile, una funzione che renderà irrilevanti le app roaming workaround come Viber. Questo fa seguito al debutto dell'iPhone 6 di Apple, che includeva anche la chiamata Wi-Fi come caratteristica standard.

L'implicazione per i viaggiatori è enorme. Innanzitutto, segnala un enorme cambiamento nel modo in cui pensiamo al roaming e alle tariffe telefoniche internazionali (già, il vettore ha reso il roaming dei dati e la musica in streaming all'estero preoccupazioni del passato).

Ma anche i viaggiatori che sono in vacanza a livello nazionale trarranno benefici, dato che le reti Wi-Fi offriranno un servizio migliore e più affidabile in molti luoghi troppo remoto per la copertura LTE. In generale, questo dovrebbe comportare anche un minor numero di chiamate interrotte.

Con Apple e T-Mobile sul nascente carrozzone di chiamate Wi-Fi, c'è un'enorme pressione su AT & T e Verizon. Per quanto riguarda le implicazioni per il modello di business dei vettori in tutto il mondo, questa è tutta un'altra storia.

Nikki Ekstein è Assistant Editor presso Travel + Leisure e fa parte del team di notizie di Trip Doctor. Trovala su Twitter all'indirizzo @nikkiekstein.

Foto per gentile concessione di T-Mobile US