Sciare In Europa: Un'Alternativa Conveniente

Il Sole è caldo. Sono di nuovo sul mio culo - e fissando il cielo blu più incredibile. Diana è giù per il pendio, appollaiata sugli sci, ad aspettarmi. Un branco di sciatori colorati come le gazzelle, e per la millesima volta questa settimana mi chiedo cosa mi sia mai capitato di provare a imparare a fare snowboard durante il mio primo soggiorno invernale nelle Alpi.

Tre anni fa, durante un viaggio di fine estate in Europa, alcuni amici mi hanno convinto a pedalare con loro nelle Alpi svizzere. Abbiamo noleggiato una guida, noleggiato biciclette e trascorso due giorni nelle montagne intorno a Gstaad. Oltrepassavamo branchi di mucche al pascolo e case di legno che erano per metà fienile, per metà abitazione e puzzavano di animali e formaggio stagionato. Le città che abbiamo visto, persino quelle di Gstaad, stavano lavorando nei villaggi delle fattorie. Questi stessi pendii in cui le mucche pascolavano si trasformavano in piste da sci e nevicate, e questi stessi agricoltori avrebbero utilizzato gli ascensori che avevano costruito sulla loro proprietà per guadagnare un reddito invernale. Ho iniziato a sognare un ritorno al freddo.

Flash-forward al seguente febbraio: Diana, una vecchia amica del college, e io-annoiato e intrappolato a New York-fare un patto per andare a sciare il prossimo inverno. Iniziamo a indagare sui costi di vari resort e siamo scioccati di quanto sia costoso lo sci negli Stati Uniti. Esamino le alternative europee e scopro, incredibilmente, che un viaggio all'estero può essere più economico.

Sembra anche molto più affascinante quando iniziamo a parlare di amici e colleghi sui nostri piani.

Dove andare? Svizzera, ovviamente! ma non vogliamo una parte di una città fondata sul jet set come St. Moritz, dove le principesse vestite di pelliccia fanno shopping piuttosto che sciare. Siamo dell'umore giusto per qualcosa di più discreto. Inoltre, come sciatori esperti ma non aggressivi, vogliamo un posto che sia buono per gli intermedi facili.

Un amico svizzero consiglia il piccolo villaggio di Wengen, all'ombra delle imponenti montagne Eiger, Mönch e Jungfrau. La regione della Jungfrau, che comprende Grindelwald e i minuscoli villaggi gemelli senza auto di Wengen e Mürren, è una delle culle del moderno turismo sciistico. Al volgere del secolo, gli inglesi pazze di montagna divennero ossessionati dal ridimensionamento dell'Eiger, tra le vette più pericolose d'Europa. Un ministro metodista di nome Henry Lunn ha presentato i primi pacchetti di sci qui nell'inverno di 1910-11, dopo aver convinto la regione che dovrebbe utilizzare treni invernali per l'accesso alle piste. Quegli stessi treni ti consegnano ancora in città.

Da Basilea, dove il nostro volo atterra, andiamo in treno fino a Interlaken. L'ultima ora del viaggio costeggia il Lago di Thun, una bella introduzione alla regione. A Interlaken, cambiamo treno per andare in montagna. E a Lauterbrunnen, una città sul fondovalle, cambiamo ancora una volta, questa volta a un treno a cremagliera che porta i cavalieri su 1,558 a Wengen, tornando bruscamente mentre sale sulle piste. Questi luoghi difficili da raggiungere sono come isole remote, senza sbocco sul mare, completamente dipendenti dai treni. I panorami sono mozzafiato. Quindici minuti dopo ci ritroviamo al centro di una città alpina per eccellenza invasa dagli sciatori.

Alla stazione, il rappresentante del nostro hotel ci indirizza verso l'Alpenrose, a pochi passi di distanza. Gli diamo i nostri biglietti per il reclamo bagagli. (Per un semplice $ 15, i viaggiatori di Swissair hanno il lusso inestimabile di spedire i bagagli fino alla loro destinazione finale.Una volta che facciamo il check-in a New York, non dobbiamo più fare i conti con i nostri bagagli, anche per la dogana. Efficienza svizzera, si presenta nella nostra stanza d'albergo poche ore dopo il nostro arrivo.)

Una ripida collina conduce all'Alpenrose, che, negli anni 118, è il più antico hotel di Wengen. Le camere sono piuttosto semplici: semplici mobili in legno, letti bianchi piumati coperti di piumone, grandi finestre, porte francesi e un balcone con vista sulle montagne. Le aree pubbliche sono uno studio in gemütlichkeit alpino: confortevole, ma un po 'troppo accogliente, con toni beige, tende pesanti, paralumi in macramè. Tutto è molto, molto pulito.

Anche se siamo entrambi stanchi, Di radica noi per occuparci degli affari. Prima tappa, scuola di sci, dove iscriviamo per le lezioni: Di, un orientamento di un giorno per imparare le piste; io, sei mattine di lezioni di snowboard. Poi a Central Sport per il noleggio dell'attrezzatura (tavola, stivali, protezioni da polso, sci e bastoncini). Poi di nuovo alla stazione ferroviaria per gli skipass di sei giorni. Fortunatamente, non dobbiamo portare le nostre cose giù per la ripida collina; chiunque noleggi da Central Sport può stivare gli attrezzi lì durante la notte.

Il nostro pacchetto viene fornito con colazione e cena ogni giorno. La cena di solito consiste in cinque piatti sostanziosi, e il cibo è delizioso: crema di zuppa di porri, funghi su pane tostato, buffet di insalate, braciole di maiale alla griglia o salmone in camicia con patate all'erba cipollina e crema bavarese o frutta e formaggio per dessert. La colazione è un tradizionale panino tedesco con crosta bianca, pani scuri a grana, marmellata fresca, burro, formaggio, muesli, come combustibile per le giornate attive.

E che mi dici di quei giorni?

Trascorro cinque mattinate dirette con Kevin, il mio istruttore di snowboard scozzese, che è molto simpatico ma, per fortuna, non è un gonzo come un insegnante americano. La lezione inizia abbastanza piccola e negli ultimi due giorni ho ottenuto lezioni private.

Finiremo ogni mattina per la lunga e stretta corsa verso la città, passando per chalet, fienili, mucche docili, mucchi di letame e il bar di fine corsa, la Schneebar di Kari. Di solito prendo il pranzo da queste parti (il ristorante con terrazza dell'hotel Eiger ha la più deliziosa zuppa di crema di pomodoro) e mi siedo al sole prima di incontrare Diana alla fermata del treno di Kleine Scheidegg, in cima alle piste, per il pomeriggio.

Ogni giorno è caldo e soleggiato, con cieli cristallini e aria fresca di montagna: un cliché di salute alpina. C'è stata una nevicata record all'inizio della stagione, e in diverse occasioni sentiamo un suono simile a un tuono e guardiamo in alto per vedere minuscole valanghe in lontananza, lontane da qualsiasi pista da sci.

Le notti sono tranquille. Un paio di volte ci motiviamo a uscire per un drink dopo cena, anche se nel nostro hotel c'è un bar perfettamente raffinato. Una sera assistiamo ad un concerto della Heidelberg Chamber Orchestra in una chiesa della città. Per lo più rimaniamo, leggiamo e ci addormentiamo presto. Riposando per un altro giorno sulle piste, che è, dopo tutto, perché siamo venuti.

Decine di agenzie sono specializzate in gite di sci all inclusive in tutta la settimana in Europa. Una volta che i viaggiatori hanno selezionato dal menu delle destinazioni, possono scegliere il loro hotel, di solito da una gamma di proprietà. A causa della precedente esperienza positiva con la compagnia aerea, ho deciso di passare attraverso il packager di Swissair, Swisspak (ex Swissair Vacations). Dopo aver prenotato i nostri voli, ci hanno dato una scelta di hotel. Ho controllato le brevi descrizioni di una guida di Wengen dall'ufficio del turismo svizzero (212 / 757-5944) e ho fatto una scelta. Passarono due settimane senza conferma, e quando ho chiamato per dare seguito non avevamo ancora la prenotazione dell'hotel. Il nostro agente presso Swisspak non avrebbe potuto essere meno utile, semplicemente insistendo sul fatto che avremmo dovuto cambiare la nostra destinazione. A questo punto Di e io avevamo il cuore rivolto al piccolo Wengen, quindi ho fatto qualche ricerca in più.

Un amico ha suggerito Chips Lindenmeyr a Lindenmeyr Travel. Ho chiamato, completamente preparato per effettuare la prenotazione con Swisspak e utilizzare il suo servizio. Ha pazientemente ascoltato la mia storia e, invece di rubare la nostra prenotazione, mi ha offerto un semplice consiglio. Dovremmo mantenere le nostre prenotazioni aeree, ma spingiamo Swisspak a lavorare di più per trovarci un hotel adatto. Poi ne ha consigliati alcuni altri a Wengen, che è il modo in cui siamo finiti all'Alpenrose.

Al loro attivo, Swisspak è finalmente uscito dalla cerchia degli alberghi per procurarci una stanza a Wengen. Lezione: prenota in anticipo per evitare guai o preparati a fare i compiti e spingi a ottenere quello che vuoi.

ECCO L'ACCORDO
Viaggio di otto giorni a Wengen:
Pacchetto Swisspak, incluse sette pernottamenti in hotel, colazione e cena ogni giorno, biglietto aereo di classe economica andata e ritorno da New York e trasferimenti ferroviari di prima classe $ 1,518
Servizio di check-in per il trasporto di bagagli su rotaia per una borsa $ 15
Lo skilift della regione della Jungfrau di sei giorni passa $ 158
Noleggio attrezzatura da snowboard per sei giorni $ 131
Scuola di sci svizzera, sei lezioni di gruppo $ 125
Il treno della Jungfrau costa $ 33
Pranzi e spuntini $ 109
Totale $ 2,089

IMBALLAGGI DA CONTROLLARE
Swisspak 800 / 688-7947; www.swissair.com.
Lindenmeyr Travel 800 / 248-2807; www.lindenmeyrtravel.com.
Avventure sugli sci 800 / 628-9655; www.adventuresonskis.com.
Holidaze Ski Tours 800 / 526-2827; www.holidaze.com.
Ski Europe 800 / 333-5533; www.ski-europe.com.
Value Holidays 800 / 558-6850; www.valhol.com.

Pioppo tremolo
corsa più lunga: miglia 4.15
numero di ascensori: 39
prezzo del biglietto di salita (al giorno): tasso variabile
tariffe della scuola di sci (alta stagione e giornata intera, se non specificato): $ 99 (non include il biglietto per l'ascensore)

Chamonix
corsa più lunga: miglia 5
numero di ascensori: 49
prezzo del biglietto di salita (al giorno): $ 38
tariffe della scuola di sci (alta stagione e giornata intera, se non specificato): $ 18 (non include il biglietto per l'ascensore)

Deer Valley
corsa più lunga: miglia 2
numero di ascensori: 19
prezzo del biglietto di salita (al giorno): $ 60
tariffe della scuola di sci (alta stagione e giornata intera, se non specificato): $ 68 (non include il biglietto per l'ascensore)

Grindewald
corsa più lunga: miglia 9.3
numero di ascensori: 43
prezzo del biglietto di salita (al giorno): $ 34
tariffe della scuola di sci (alta stagione e giornata intera, se non specificato): $ 41 (include skipass)

Park City
corsa più lunga: miglia 3.5
numero di ascensori: 14
prezzo del biglietto di salita (al giorno): tasso variabile
tariffe della scuola di sci (alta stagione e giornata intera, se non specificato): $ 60 (tre ore, non include il biglietto per l'ascensore)

Innsbruck
corsa più lunga: miglia 6.25
numero di ascensori: 63
prezzo del biglietto di salita (al giorno): $ 25
tariffe della scuola di sci (alta stagione e giornata intera, se non diversamente specificato): $ 38 (non include i biglietti dell'ascensore)

Vail
corsa più lunga: miglia 4.5
numero di ascensori: 29
prezzo del biglietto di salita (al giorno): $ 59
tariffe della scuola di sci (alta stagione e giornata intera, se non specificato): $ 110 (include skipass)

St. Anton
corsa più lunga: miglia 6.38
numero di ascensori: 84
prezzo del biglietto di salita (al giorno): $ 30
tariffe della scuola di sci (alta stagione e giornata intera, se non specificato): $ 38 (non include il biglietto per l'ascensore)

Ho bisogno di una pausa?
VIAGGI DI TRE GIORNI DA WENGEN
Con uno skipass della regione della Jungfrau, puoi facilmente andare in treno a:
1. Mürren Prendi il treno fino a Lauterbrunnen, dove prendi la funicolare che sale dritto per Grütschalp. Si passa a un treno che passa attraverso Winteregg sulla strada per Mürren. A Mürren, le montagne a picco sul mare siedono direttamente su un enorme baratro, proprio in faccia; la vista sminuisce tutto nella piccola città. Uno strano miscuglio di edifici 17th-century e alcune strutture di blocchi di cemento di 1960 si accoccolavano sul fianco della montagna. Mürren si sente ancora più isolato di Wengen e lo sci qui è decisamente più difficile. Prendi la gondola fino allo Schilthorn, dove ne prendi un'altra a Piz Gloria, famosa per il suo ristorante girevole (descritto nel film di James Bond Al servizio segreto di Sua Maestà). Pranzate lì o fermatevi nell'accogliente Hotel Blumental di Mürren.
2. Jungfrau Un biglietto di andata e ritorno di $ 103 ti porta alla stazione ferroviaria più alta d'Europa, in cima alla Jungfrau. Da Wengen, si parla di 11 / 2 ore a tratta. A Kleine Scheidegg, passa al treno della Jungfrau. È un po 'lento e i minuti 41 in un tunnel nero come la pece cominceranno a innervosire chiunque. La parte superiore, tuttavia, è bizzarra e ultraterrena. È possibile attraversare una serie di gallerie e grotte slick, stranamente illuminate scavate nel ghiacciaio. Ci sono quattro posti per mangiare: un buffet, uno snack bar, una sala per le funzioni e l'elegante Crystal, con i camerieri. La parte migliore è l'osservatorio della terrazza Sfinge, una splendida struttura in vetro e acciaio, in qualche modo ancorata alla cima della vetta, dove la vista è incredibile. Presta attenzione al tempo: i treni partono ogni ora all'ora: precisione svizzera.
3. Interlaken Se Wengen diventa claustrofobico, prendi un treno (uno ogni 25 minuti) fino a Lauterbrunnen e poi dirigiti fino a Interlaken. Affiancata dai laghi di Thun e di Brienz, e in vista delle cime della Jungfrau, Interlaken è stata la porta di accesso alle montagne e un villaggio turistico sin dal 19esimo secolo. Vagare, vetrine, fermati a mangiare qualcosa. O prenotare un massaggio nella spa del famoso Victoria Jungfrau Grand Hotel.