Una Stazione Sciistica Colpisce Il Suo Picco

Avevo sentito il clamore, avrei letto le recensioni: Mont Tremblant, migliore stazione sciistica del Nord America orientale per 1995, 1996. . .

Ero ancora scettico. Potrebbe essere questo il luogo in cui ho imparato a sciare negli anni '70? Il resort a circa 75 miglia a nord di Montreal nelle Laurentian Mountains, con ascensori antiquati, edifici squallidi e personale scontroso? Il posto che mi ha quasi spinto a giocare a bowling in inverno ?

Lo scorso febbraio sono arrivato da New York con mia moglie ei nostri due bambini di cinque e tre anni per scoprirlo. Potrei dire che avevamo raggiunto Tremblant dalla familiare vista della cappella bianca tra i sempreverdi e dal monte stesso: una lunga cresta irregolare che si impenna in una maestà minore sopra un lago ghiacciato. Oltre a questo, Tremblant era stato completamente trasformato. Nei giorni che seguirono, cominciai a capire perché l'elogio si accumulasse all'altezza di un cumulo di neve Laurenziana in questa rinata località del Quebec.

Il merito va a Intrawest, che possiede Whistler / Blackcomb, a nord di Vancouver, e altre stazioni sciistiche in tutto il Nord America. Intrawest ha acquistato Tremblant in 1991 e, ad oggi, ha raccolto $ 320 milioni in miglioramenti disperatamente necessari. Per sfruttare al massimo il calo verticale del piede 2,131 di Tremblant, la società ha costruito cinque seggiovie quadriposto ad alta velocità, ampliato le piste esistenti e ha aperto nuovi percorsi per portare il totale ai percorsi 77. Hanno installato il sistema di innevamento più potente del Canada per coprire gli acri sciabili 500 in polvere affidabile; ha sviluppato una zona di radura chiamata Edge, dove si può sciare tra gli alberi su una terza faccia di montagna; e ha aggiunto che Gen-X è essenziale, un parco per snowboarder e snowbladers.

Alla base degli ascensori, Intrawest costruì anche un villaggio pedonale progettato per assomigliare al quartiere storico di Quebec City: una piazza cittadina chiamata Plaza San Bernardo; segni commerciali antiquati; e strade acciottolate fiancheggiate da case di città addobbate con abbaini firma del Quebec, balconi in ferro battuto e tetti di lamiera. Bar, ristoranti e negozi sono al piano terra; sopra sono condomini di proprietà privata che Intrawest gestisce e noleggia attraverso un sistema di prenotazione centrale. Altri investitori hanno costruito tre hotel, compreso lo ski-in / ski-out del Canadian Pacific, la sala 316 Château Mont Tremblant.

Fortunatamente, Intrawest ha riciclato alcuni edifici che risalgono ai primi giorni di Tremblant. Un cercatore d'oro milionario di Philadelphia, Joe Ryan, ha aperto Tremblant in 1939 come seconda stazione sciistica del continente, dopo Sun Valley, nell'Idaho. Gli chalet Ryan in stile casale del Quebec, dove Lionel Barrymore, Henry Fonda, i Kennedy e altre celebrità covavano negli anni Cinquanta e nei primi anni Sessanta, furono spostati verso il basso e raggruppati in quello che viene chiamato Vieux-Tremblant. Gli chalet, con i loro pavimenti in legno grezzo e le travi a vista, sono stati ridati vita a ristoranti e bar rustici.

Mont Tremblant attrae sciatori alla moda, ma non alla moda da Montreal, Toronto, Ottawa, New York, Boston e persino poche capitali europee. Un sacco di famiglie vengono qui, insieme a giovani single che ogni notte contribuiscono alla reputazione di Tremblant come una festa in casa.

Ma sfavillante non lo è. L'ultima volta che Tremblant aveva un prestigio da star del cinema, il sistema dello studio regnava ancora su Hollywood. Sciatori di alto profilo come Jack Nicholson e Melanie Griffith devono ancora scoprire il fascino non animato di Tremblant, che non si prende troppo sul serio. I pinguini di legno stravaganti che marciano lungo la linea del tetto dello sportello informativo dei visitatori in Plaza St. Bernard sembrano riassumere il modo in cui la vita del resort prende vita. Davanti a un negozio di dolciumi nella piazza, gli sciatori si fanno fare le foto nel grembo di un gigantesco orso impagliato che indossa una maglietta che recita: DAMMI ALCUN CIOCCOLATO E NESSUNO TIENE FERITO.

I ristoranti servono per mangiare e non per guardare le celebrità. I luoghi di ritrovo degli après-ski sono turbolenti, disinibiti e divertenti, non eccessivamente hip. Aspen ha il Cigar Bar; Tremblant ha Beavertails, un negozio che vende pasta di grano integrale a forma di padella fritta con olio di soia (pensa a ciambelle sane) e spolverata di zucchero e cannella.

A differenza dei loro predecessori nei vecchi tempi, il personale del resort sembra sinceramente contento di avere i vostri affari. Il mio primo giorno di sci, ho chiesto a un assistente franco-canadese, in inglese, se potessi raggiungere l'Edge tramite il suo ascensore. Venti anni fa avrei avuto un aspetto da morto. Ma questa volta, l'inserviente - in inglese - mi assicurò che sarei potuto arrivare da lì, raccomandò una buona corsa intermedia, sferzai la neve dal sedile della seggiovia con la sua scopa e mi mandò sulla mia strada con i desideri di una buona giornata di sci .

Come si è scoperto, ho avuto più di una buona giornata in discesa. Seguendo il consiglio di un locale, ho seguito il sole, esplorando il lato nord leggermente scosso al mattino. Le piste intermedie qui sono ampi viali con pendenze moderatamente ripide che collegano delicatamente le terrazze a rotazione, buoni percorsi di riscaldamento.

Dopo le intermedie, ho voluto spingere un po 'la busta prendendo alcune glade glade al vicino Edge. Un errore su Réaction, Émotion o Haute Tension (tutti opportunamente chiamati) può trasformarti in un tipo di tree hugger sbagliato. Sono riuscito a slalom attraverso i boschi senza acquisire tatuaggi corteccia, ma non era bello. Non ho visto nessuno affrontare Dynamite, a 42 gradi la pista più ripida nel Nord America orientale. Riuscii a malapena a portarmi a sbirciare oltre il bordo della pista dove si staccò dall'intermedio Fuddle Duddle. (Il nome si riferisce al chiarimento, da parte del primo ministro canadese Pierre Trudeau, di un espirazione che era apparso a mormorare durante un acceso dibattito alla Camera dei Comuni).

All'ora di pranzo salì alla cima di Tremblant, un regno bianco spettrale in cui sempreverdi contrassegnati dal vento indossavano cappotti ghiacciati. Una nuova baita di giorno in cima al mondo, Le Grand Manitou, serve muffin e croissant in uno snack bar di livello inferiore, cibo in stile caffetteria sorprendentemente buono in un'enorme sala da pranzo e $ 12 entrées, accompagnati da un fuoco e musica dal vivo al pianoforte, nel ristorante La Légende. Quel pomeriggio sono passato al soleggiato versante sud, dove il sentiero Curé Deslauriers con le calette a mogole si è rivelato una divertente corsa intermedia. I Moguls sono molto più duri nel doppio-black diamond Flying Mile, un classico sentiero Tremblant che è stretto, ripido e difficile.

Mentre ero sulle piste, mia moglie ha iscritto i ragazzi per una lezione di sci presso il centro di attività per bambini. Nonostante il gentile incoraggiamento dell'istruttore, i bambini hanno scoperto che scivolare su uno sci, poi cadere, era meno divertente che slittare su scivolosi fogli di plastica e andare avanti e indietro sul Cabriolet, una gondola aperta che collega i parcheggi e gli ascensori.

Ma il momento clou dell'esperienza Tremblant, per quanto riguarda i miei figli, è stato un gioco di hockey da tavolo nel centro giovanile, dove hanno giocato felicemente per ore (Canada vs Stati Uniti) a un jukebox che faceva saltare Pink Floyd e Steely Dan. Prossimo viaggio ci raggiungerà l'Aqua Club, che ha aperto a novembre, con piscine interne ed esterne, palestra, sauna e idromassaggio. L'area della piscina coperta è progettata per assomigliare ad un lago nei Laurentians; ha una spiaggia, una cascata, rocce da immergersi, persino un'isola ombreggiata da un salice piangente.

Si chiama Après-Ski a Tremblant le cinq À sept (come nell'happy hour da 5 a 7 pm). Il centro dell'azione è la Baracca, un surrogato cabane À sucre, o baracca di zucchero, alla base degli ascensori, dove tronchi d'albero d'acero spuntano dal pavimento e la barra è fatta di toboga.

L'alloggio più suggestivo del resort è lo Château Mont Tremblant, che aveva aperto solo pochi mesi prima della nostra visita come il nuovo membro della venerabile catena del Pacifico canadese. Tetti inclinati, tegole corrugate e muri di mattoni gialli e bianchi gli conferiscono l'aspetto di un maniero signorile di 19th secolo.

L'interno, tuttavia, ha le dimensioni e l'atmosfera di una locanda di campagna, con un design che richiama il folklore del Quebec. Nella hall ci sono tavolini realizzati con soffietti antichi, basi di lampade fatte di brocche di latte di latta e cavallucci di legno.

Nel ristorante Windigo dell'hotel, trote arcobaleno laurentiane, selvaggina e altri ingredienti tradizionali del Québécois si trasformano in piatti sofisticati, una partenza dai punti di forza delle costolette les anciens Canadiens. Mi è piaciuta soprattutto la carne di maiale guarnita con grani di pepe e mela tagliata a dadini e servita con zucchine all'oro.

I nostri bambini hanno considerato la piscina la migliore comodità dell'hotel. Mentre loro schizzavano nella parte bassa, io e mia moglie potevamo alternativamente fare il bagno, sorvegliare e ammirare le piste attraverso i finestrini. Sfortunatamente, la spa non era ancora stata aperta durante la nostra visita e non è ancora pienamente operativa. Una volta completata quest'estate, la struttura 7,000-piedi quadrati riparerà gli sciatori traballanti per mezzo di una clinica sanitaria, vasche idromassaggio, saune e un centro di idroterapia.

Nonostante tutti i miglioramenti apportati al resort, alcuni dei nostri migliori momenti a Tremblant erano semplici piaceri che avrebbero potuto essere gustati durante l'era di Joe Ryan (che terminò quando la sua vedova, Mary, vendette la proprietà in 1965). Una sera ci accoccolammo sotto coperte spesse e andammo a fare una corsa in slitta tra i boschi. Un'altra notte siamo rimasti sugli spalti intorno al piccolo Lac Miroir, nel retro di Vieux-Tremblant, per una mostra di un locale club di pattinaggio artistico. Inconsapevolmente affascinanti, i giovani artisti in costume hanno presentato i loro spettacolo de patinage artistique, piroettando e balzando alla musica registrata mentre la neve leggera svolazzava. Joe Ryan avrebbe applaudito sia la performance che la rinascita di Intrawest della sua amata località sciistica.

DAVID DUNBAR è l'editor di viaggi di Los Angeles ronzio magazine.

i fatti

La stagione sciistica di Mont Tremblant dura da inizio dicembre a maggio; le condizioni sono migliori a marzo e aprile. Il tempo durante la mia visita di febbraio si aggirava intorno a - 10 gradi Fahrenheit, che suona frigida, ma i venti erano da leggeri a moderati.

Un sistema di prenotazione centrale (800 / 461-8711) prenota le stanze negli hotel, nelle locande, nei condomini e negli chalet della regione. Il pacchetto classico settimanale Ski Tremblant comprende cinque pernottamenti, sei giorni di sci, una mezza giornata di snowblading e 14 ore di lezione. Le tariffe vanno da $ 440 a $ 525.

Château Mont Tremblant 1045 Chemin Principal, Mont Tremblant, Quebec; 800 / 441-1414 o 819 / 681-7000, fax 819 / 681-7099; raddoppia da $ 150.