RIP Tama, La Superstar Giapponese 'Station Master Cat'

Tama, il "capolavoro della stazione" il cui posto onorario presso la stazione Kishi di Wakayma, in Giappone, attirò decine di migliaia di turisti ogni anno nella zona, è andato in quella grande grande stazione ferroviaria giapponese nel cielo. È morta lunedì all'età di 16, dopo oltre otto anni di lavoro.

Anche se Tama è stato rintracciato per la promozione - passando da "capostazione" a "maestro di super-stazione" in appena un anno, dopo aver fornito una spinta stimata a Y1.1 miliardi ($ 10.8 milioni) nella regione, e infine nominata "vicepresidente" della stazione di 2013-le sue funzioni rimasero pressappoco uguali: girovagare tutto il giorno e farsi fotografare con i turisti. Indossava un cappellino e veniva pagata con il pesce.

"Siamo orgogliosi di aver lavorato con Tama, che è apparso in questo mondo come un salvatore per la Wakayama Electric Railway così come per le linee ferroviarie regionali in tutta la nazione", ha detto in una nota Mitsunobu Kojima, presidente della compagnia ferroviaria. Ha aggiunto che Tama, che ha ispirato la nomina dei maestri delle stazioni feline attraverso il Giappone, aveva ricevuto postumo il titolo di "emerito capo della stazione eterna".

Come molti membri della forza lavoro che invecchia in Giappone, Tama ha continuato a lavorare in età avanzata, ma le sue ore sono state ridotte al posto del pensionamento. A febbraio dello scorso anno, un calico "junior station master" di tre anni di nome Nitama si stava occupando di Tama tre giorni alla settimana.

In 2009, la Wakayama Electric Railway ha introdotto un treno dipinto con raffigurazioni di cartoni animati di Tama, con cabine fotografiche interne che permettevano la stampa di immagini a tema Tama. Nell'agosto di 2010, l'edificio della stazione di Kishi è stato ricostruito con una nuova struttura che assomiglia vagamente al viso di un gatto.

Tama è nato nella città di Kinokawa e cresciuto con un gruppo di randagi che vivevano vicino alla stazione e che venivano spesso nutriti dai passeggeri, così come da Toshiko Koyama, il gestore della stazione informale dell'epoca. Koyama in seguito adottò Tama, e quando fu nominato direttore di stazione ufficiale, con lui l'accompagnò nell'organizzazione, sebbene il presidente della compagnia ferroviaria Mistunobu Kojima, un noto amante dei cani, si prendesse il merito del noleggio.

Kyodo News riporta che Tama si è ripresa dalla rinite da maggio e si ritiene che sia "morta per insufficienza cardiaca acuta". Un funerale si terrà per lei alla stazione Kishi di domenica.