The New Armani Hotel Dubai

Mentre affronto Sheikh Zayed Road, pericolosa autostrada 12 che attraversa il cuore di Dubai, la vista è uno spettacolo surreale di stravaganti grattacieli, ognuno dei quali cerca di superare l'altro in contanti, flash e lineetta. È uno spettacolo spudorato di ambizione sfrenata, una vertiginosa esibizione di arroganza e ignoranza che ricorda gli anni del boomtown di Miami e Manhattan, Houston e Las Vegas ... Seoul e Shanghai. C'è una sequenza indimenticabile di giustapposizioni suggestive, di $ 400,000 Rolls-Royce Phantom che navigano fiduciosi lungo l'autostrada oltre a sudare operai edili in sporche tute blu, che aspettano in branco sul ciglio della strada per gli autobus che li portano in profondità nel deserto ogni notte ai campi che chiamano casa.

In mezzo alla cacofonia visiva, una torre si erge sopra le altre - elegante, distaccata, simile ad Oz. È Burj Khalifa e ai piedi di 2,717 è più del doppio dell'altezza dell'Empire State Building. Il che, con grande gioia dei poteri di Dubai, lo rende l'edificio più alto del mondo. Uno dei primi inquilini è l'Armani Hotel Dubai, che occupa il livello sotterraneo attraverso il pavimento 8 e i piani 38 e 39, e rappresenta il debutto come designer al designer Giorgio Armani.

Alcuni fuochi d'artificio 10,000 hanno contribuito a segnare il completamento della torre 1.5 miliardi di vetro riflettente progettata da Adrian Smith, studio di architettura di Chicago, Skidmore, Owings & Merrill. Originariamente battezzato Burj Dubai, è stato ribattezzato Burj Khalifa nella serata di apertura, in onore di Sheikh Khalifa bin Zayed bin Sultan al Nahyan, presidente degli Emirati Arabi Uniti e dell'emiro di Abu Dhabi, il vicino emirato ricco di petrolio arrivato a Dubai Il salvataggio 11th-hour lo scorso novembre, quando l'emirato non è stato in grado di effettuare pagamenti per il suo debito di $ 59 miliardi. Un decennio di spese dissolute e uno sviluppo impossibile da sostenere ha finalmente distrutto Dubai, dal momento che il vistoso emirato si è molto pubblicamente trattato di eleganti cianfrusaglie (CityCenter, Las Vegas, $ 5.1 miliardi; Barneys New York, $ 942 milioni; Queen Elizabeth 2, $ 100 milioni) e progetti di costruzione senza fine, tra cui lo sviluppo $ 20 miliardi Downtown Dubai, sede del Burj Khalifa. Gli acri 500 ospitano un enorme acquario, una pista olimpionica per il pattinaggio sul ghiaccio, il $ 12.1 milione Dubai Mall, il più grande mercato al coperto d'oro al mondo, un lago artificiale 30-acro e, al centro di quel lago, una cinetica $ 218 milioni di fontane che spara acqua più dei piedi 500 in aria mentre le luci lampeggiano e il tenore italiano Andrea Bocelli si sente cantare un'appassionata interpretazione di "Con te partirò". Viene pubblicizzato, nello spirito iperbolico di Dubai, come "il il più prestigioso chilometro quadrato sulla terra. "

"Downtown Dubai è il nostro progetto di punta", afferma Mohamed Ali Alabbar, che è presidente della società di sviluppo miliardaria di Dubai, Emaar, che è responsabile per l'impresa. "Il gioiello al centro di questo quartiere è Burj Khalifa, e l'Armani Hotel Dubai è un valore aggiunto in più all'edificio più alto del mondo."

Indossando pantaloni kaki, scarpe da tennis bianche e una maglietta blu scuro, Giorgio Armani, rilassato e abbronzato, entra nella sala da ballo dell'hotel per incontrare la stampa. È aprile 27, l'attesa tanto attesa dell'Armani Hotel Dubai, e lo stilista è affiancato da Alabbar e dalla sua onnipresente interprete. (Armani non parla inglese.) Anche se Alabbar è stato educato negli Stati Uniti, come la maggior parte degli uomini tradizionali degli Emirati che indossa kandura, un indumento di cotone bianco, alla caviglia e a guthra, un foulard bianco tenuto in posizione da una corda nera chiamata a egal. Armani conferma che quando è stato contattato per la prima volta da Alabbar per progettare un hotel, ha rifiutato. "Dubai è stata descritta come una Las Vegas nel deserto", dice Armani, che non era interessato. Ma il fascino e la perseveranza di Alabbar (per non parlare delle tasche profonde) alla fine hanno prevalso. Dopo due anni di corteggiamento e negoziazione, Armani ha firmato un contratto con Emaar, per 10 hotel, resort e ville da costruire negli anni 10. "Volevo qualcosa non solo per il presente, ma per oltre il presente", dice Armani, che ha festeggiato il suo compleanno 76th a luglio. Un giornalista pone una domanda sull'impatto della crisi finanziaria mondiale sul progetto. Alabbar non è solo molto bello ma molto nitido. "I cicli vanno e vengono", dice, indulgendo nel lusso della lunga visione. "Quello che vedi qui oggi è molto meglio di quello che è stato originariamente progettato", dice, osservando che in ogni fase del progetto, i materiali, gli arredi e le finiture per l'hotel sono stati tutti aggiornati, come da specifiche in continua evoluzione di "Sig. Armani. "In breve, non sono stati tagliati angoli durante il processo quinquennale. C'erano, tuttavia, ritardi. A un certo punto, c'è stata una sommossa in loco da parte di lavoratori edili insoddisfatti, che hanno subito danni fisici sostanziali. Poi, poco dopo l'apertura dello scorso febbraio, In the Top, il ponte di osservazione sul pavimento 124th del Burj Khalifa, chiuso per due mesi. Sembra che un gruppo di turisti si sia bloccato in uno degli ascensori per i minuti 45. Nessuno sapeva esattamente perché. Infine, ad aprile, proprio mentre l'Armani Hotel Dubai era pronto per l'apertura, le ceneri trasportate dall'aria di un vulcano in Islanda hanno causato il blocco del traffico aereo. L'apertura è stata posticipata di una settimana.

"Qual è il prossimo?" Vuole sapere un giornalista, prima di aggiornarci per un giro in albergo. Alabbar riferisce che un Hotel Armani è attualmente in costruzione a Milano, in Via Manzoni. A questo seguirà il primo Armani Resort, in programma per Marrakesh. Poi un Armani Residences / Villas, in programma per la spiaggia di Marassi, in Egitto. Altre destinazioni dell'itinerario includono New York City, Tokyo, Shanghai e Londra.

Armani non sembra un po 'impressionato da tutte le cifre e i fatti su cui è stata messa in discussione. Ma allora, perché dovrebbe essere? Secondo Forbes, il patrimonio netto del designer si aggira intorno a $ 5 miliardi. Impiega persone 5,000, possiede stabilimenti 13 e ristoranti 25 e ha più negozi 500 in tutto il mondo. E possiede anche, oltre al suo yacht progettato su misura, un impressionante portafoglio di beni immobili: un pied-à-terre a Parigi; un attico a New York; case a St. Tropez, Antigua e in Italia (a Pantelleria, Broni, Forte dei Marmi, e, naturalmente, la sua sede di Peter Marino a Milano).

Come sanno le persone che hanno familiarità con il lavoro di Armani, il designer è un modernista. Non un modernista nel senso comune del bianco, dei muri, dei mobili in pelle cromata e nera. Ma un modernista con un debole per mobili snelli e stanze sobrie. Tutti incarnano l'eleganza rigorosamente sobria che è la sua firma. Armani è arrivata al progetto con una notevole esperienza nella progettazione di interni e mobili. La sua divisione Armani / Casa ora ha più negozi e punti vendita 60 nei paesi 46. I battaglioni di architetti e designer sotto lo sguardo attento di Armani non solo creano le collezioni che Armani / Casa presenta ogni stagione, ma offrono anche ampi servizi di design per i clienti che vogliono vivere lo stile di vita completo di Armani.

La prima cosa che vedi quando entri nella porta d'ingresso dell'hotel sono quattro archi ad incastro che si elevano quasi ai piedi 40. Realizzato in acciaio tubolare spesso con finitura bronzea, gli archi sono ispirati all'architettura regionale. Costituiscono anche il simbolo di Armani Hotel Dubai, che è stato incorporato nella base dei tavoli con ripiano in vetro che si trovano in ogni stanza. Come ho intravisto l'hotel, è chiaro che Armani è parziale agli 1930 - non solo a Jean-Michel Frank, ma anche a un certo periodo della notevole carriera del designer Eileen Gray. Gli piacciono l'ebano macassar e la lacca nera, la pergamena e la pergamena. Una parete è in pelle, un'altra in tessuto, un'altra in legno. Qua e là è possibile individuare un'influenza giapponese, da tatami a schermi scorrevoli di tipo shoji. La tavolozza è tutta beige e grigia, caffè e cappuccini, olive profonde e foglie di pesce fondente. A volte c'è un pizzico di Art Deco, nel modo in cui un angolo di un divano o di una sedia è arrotondato, come si risolve una curva di una vanità. Ma c'è sempre il rigore per contrastare qualsiasi inclinazione nascente verso l'eccesso. Come il sinuoso Burj Khalifa stesso, le pareti delle stanze degli ospiti si piegano e si piegano, si muovono e scivolano per dare accesso alla camera da letto, al bagno, alla cabina armadio. Nella mia suite, c'è un tavolo da pranzo con quattro sedie a schienale diritto, e una segretaria in legno scuro intarsiata con pelle nera in rilievo che sembra un po 'come il verde intenso. La zona pranzo è separata dalla zona giorno da uno schermo bifold alto al petto fatto di pannelli in tessuto cremoso incorniciati in legno ebanizzato. Nei bagni, i pavimenti sono in pietra Eramosa. In ogni soggiorno e camera da letto, pannelli scorrevoli oversize, incorniciati in bronzo, si aprono per rivelare una TV a schermo piatto che funge anche da monitor di un computer, grazie a una tastiera wireless. Un altro pannello oversize nasconde una postazione di maggiordomo con una macchina per caffè espresso, un frigorifero ben fornito e cassetti pieni di caramelle Armani. Dallo shampoo alle posate, tutto è stampato armani. Allo stesso modo, le composizioni floreali nelle camere degli ospiti sono opera di Armani / Fiori, che ha un punto vendita nella hall accanto a Armani / Dolci, che vende cioccolatini, gelatine, dolci e creme spalmabili. Anche nella hall è Armani / Galleria, che offre accessori haute couture della collezione Armani Privé. Oltre alle camere e alle suite 160 dell'hotel, che vanno da $ 1,000 a $ 10,000 a notte, più una tassa 20 per cento, ci sono 144 appartamenti con una o due camere da letto nel Burj Khalifa progettati e arredati da Armani e che misurano 1,000 a 2,000 piedi quadrati. Secondo un rapporto, gli appartamenti vendono per $ 3,500 per piede quadrato. L'hotel dispone anche di otto ristoranti interni, tutti progettati da Armani, insieme a un centro benessere sereno 14,000 al terzo piano, che si apre su una piscina all'aperto sulla terrazza della spa.

Nel settore dell'ospitalità, lo stile più moderno suona vuoto se non è accompagnato da un servizio all'avanguardia. Così ad ogni ospite dell'Armani Hotel Dubai viene assegnato quello che viene definito un "lifestyle manager", qualcuno che, in effetti, agisce come un portiere a tempo pieno e un assistente personale. Prima ancora di arrivare a Dubai, il mio manager di stile di vita mi ha contattato via e-mail e telefono per prendere accordi per il trasporto dall'aeroporto all'hotel, se dovessi volerlo - l'ho fatto - e per informarmi delle numerose opzioni di intrattenimento a Dubai : da polo a sci alpino, golf agli sport acquatici. Poi ha fatto in modo che il suo supervisore, un senior lifestyle manager, mi salutasse all'ingresso dell'hotel nel momento in cui sono arrivato dall'aeroporto in uno dei Silver Range Rovers dell'hotel, mi accompagna nella mia suite, spiegando l'illuminazione meccanizzata, il sipario e sistemi informatici, e assicurarsi che mi sono preso cura di

Ti piacerebbe un campanello d'allarme? Colazione? A che ora? Ho sentito che la compagnia aerea ha perso i bagagli? Se mi dai i biglietti per il risarcimento, ti farò consegnare le valigie domani. Ti piacerebbe avere i tuoi vestiti disfatti? Pressato?

E così via, 24 ore al giorno, sette giorni alla settimana. Il tuo gestore di stile di vita ha anche un assistente, che è aggiornato al minuto sul tuo programma, preferenze e necessità. Significa che non sarai mai senza supporto, se lo vuoi. Alcuni dipendenti 600 di tutto il mondo sono stati reclutati in modo aggressivo e addestrati meticolosamente, secondo Pierre Lang, executive assistant manager dell'hotel di camere e residenze. E sono tutti, naturalmente, vestiti con Armani. Giovane, entusiasta e cosmopolita, e dandogli il loro assoluto.

L'ultima sera della conferenza stampa, Armani vola in una sfilata di modelli simili a gazzelle che sfoggiano la sua eterea collezione primavera / estate 2010 Privé su una passerella luminosa installata nella sala da ballo dell'hotel a livello dell'atleta. Alla fine dello spettacolo, Armani appare in passerella con un abito blu a tre bottoni blu notte con una cravatta abbinata e cammina verso i fotografi, sorridendo e salutando, fino a raggiungere Alabbar. Armani tira Alabbar sulla passerella, ei due conducono i loro ospiti 500-plus sulla grande terrazza dell'hotel per vedere uno spettacolo di acqua, luce e suoni messo in scena dalla Fontana di Dubai. Dopo di che, è fuori a cena nei ristoranti dell'hotel, seguito da champagne a Armani / Privé, il club a due livelli che ha il suo ingresso al piano terra della torre. C'è un DJ resident, ed è aperto al pubblico da 9 pm a 3 am Non è solo prudente, ma è anche richiesto di telefonare in anticipo per una prenotazione del tavolo, anche se la messa in sicurezza di uno dei seducenti banchi di onice e lacca circolare illuminati ti restituisce $ 820. La festa è calma ma festosa, celebrativa ma non matta. Da un lato, nessuno sembra annoiato o blasé. D'altra parte, nessuno si ubriaca e cade nella fontana. C'è molto da vedere, da ricordare. E l'hotel è una bellezza raffinata. La qualità dei materiali e delle finiture e, altrettanto importante, la costruzione possono resistere al più accurato esame.

Armani offre un mix di immagini, uno spettro di ricordi visivi e sensoriali. A Dubai ci rimane più di un set di profumi personalizzati, per gentile concessione di "Mr. Armani. "Ad esempio, alla festa di quella sera, ci sono un sacco di décolleté e diamanti, ovviamente. All'estremo opposto dello spettro, tuttavia, ci sono un sacco di donne degli Emirati che hanno scelto l'opzione "abito nazionale" indicata nell'invito. Indossano abaya e, sulla loro testa, hijab. Il che non significa che non portino anche borse di Chanel trapuntate rosa-gomma, o borse Birkin di coccodrillo. In altre parole, le giustapposizioni sono istruttive, pertinenti, appropriate. Una misura perfetta, si potrebbe anche dire.

Doppio da $ 1,000.

Armani Hotel Dubai

Ideata nientemeno che dal genio della moda Giorgio Armani, l'Armani Hotel occupa dieci piani dell'edificio più alto del mondo e il gioiello della corona di Dubai, il Burj Khalifa. Le tavolozze croccanti, color crema e beige e gli eleganti mobili abbinati alla scintillante torre di vedetta in cui è alloggiato l'hotel fanno di questa proprietà uno dei più grandi esercizi di minimalismo. In ogni soggiorno e camera da letto, enormi pannelli scorrevoli incorniciati in bronzo si aprono per rivelare una TV a schermo piatto che funge anche da monitor di un computer, grazie a una tastiera wireless. Un altro pannello oversize nasconde una postazione di maggiordomo con una macchina per caffè espresso, un frigorifero ben fornito e cassetti pieni di caramelle Armani. Dallo shampoo alle posate, tutto è stampato Armani. Allo stesso modo, le composizioni floreali nelle camere degli ospiti sono opera di Armani / Fiori, che ha un punto vendita nella hall accanto a Armani / Dolci, che vende cioccolatini, gelatine e creme spalmabili. Anche nella hall è Armani / Galleria, che offre accessori haute couture della collezione Armani Privé. L'hotel dispone di otto ristoranti interni, tutti progettati da Armani, insieme ad un centro benessere sereno 14,000 al terzo piano, che si apre su una piscina all'aperto sulla terrazza della spa.