Non Scattare Mai Più Una Foto Con Scatto Con Questa Fotocamera

Ora che tutti hanno una fotocamera in tasca, stiamo facendo più foto che mai, ma questo non significa che siano tutti buoni o unici.

La nuova tecnologia ci fa affogare in fotografie che spesso riproducono gli stessi punti di vista che i viaggiatori hanno catturato nel 20esimo secolo. In risposta, due artisti hanno creato due diversi tipi di tecnologia della fotocamera per impedirti di contribuire a questo sovraccarico fotografico.

Vincent Sapajou, un ingegnere e artista con base a Parigi che passa Salade Tomate Oignon, ha realizzato una fotocamera che utilizza Rasperry Pi e algoritmi per abbinare quello che l'obiettivo della fotocamera sta visualizzando a immagini simili su Google.

La telecamera, chiamata Le Myope, mostra all'utente ciò che è fuori sul web prima di fare clic.

Vincent Sapajou

"È ossessionante perché un sacco di cose, i luoghi sono stati catturati, ma mi costringe a trovare nuovi angoli, o luoghi in cui non ci sono furgoni Google, oa concentrarsi su argomenti e luoghi ignorati dalla maggior parte delle persone", ha detto Sapajou approccio personale alla fotografia.

La fotocamera non è disponibile per l'acquisto, ma Sapajou fornisce istruzioni sul suo sito per come crearne di proprie.

E poi c'è la Camera Restricta, creata da Phillipp Schmitt, designer in Germania interessato alla tecnologia.

Questo design fotografico speculativo utilizza il GPS per trovare foto geotaggate dei dintorni su Flickr e Panoramio.

Camera Restricta va oltre Le Leope: se ci sono state troppe foto scattate nel luogo, impedisce all'utente di prenderne un altro.

Questo potrebbe ispirare la creatività, ma anche potenzialmente la frustrazione. Immagina di visitare Parigi per la prima volta e di toglierti la macchina fotografica, solo per sentirti dire che ci sono già abbastanza immagini della Torre Eiffel.

Ma Schmitt dice che non si può giudicare la potenziale qualità e il significato della quantità in una posizione geografica, quindi la fotocamera non dovrebbe essere presa come un prodotto funzionale letterale. Con Camera Restricta, spera di ispirare i viaggiatori a rallentare e godersi momenti senza guardare attraverso uno schermo o un mirino.

Le due fotocamere non offrono una tecnica definitiva per diventare un fotografo migliore ed evitare i cliché, ma possono fornire consapevolezza su quali foto di un luogo sono già abbondanti. E con questo, un fotografo può chiedersi cosa ne pensi della scena che vuole davvero catturare.

La prossima volta che ti ritrovi a scattare, considera il processo di Phillipp: "Quando visito un sito turistico, mi piace trovare un posto dove sedermi per un po 'e osservare cosa sta succedendo."

"Cosa fanno le persone, come è l'architettura, come fa l'odore", ha detto. "Quando scatto una foto, ne prendo solo una o due. Ancora avrò più ricordi vivaci da cui trarre che se avessi scattato foto 25 per catturare tutto da ogni angolazione. "

Mariah Tyler è un editor di foto digitali di Travel + Leisure. Puoi seguirla su Instagram e Twitter su @mphbox.