Museo Dice Di Toccare Questa Opera D'Arte. No Davvero.

i visitatori non vedenti al museo Belvedere di Vienna saranno in grado di provare il capolavoro di Gustav Klimt "Il bacio" per la prima volta, grazie ad uno speciale di stampa 3-D ora in mostra.

Un progetto dell'Unione Europea mirato ad aiutare i non vedenti nella realizzazione del rilievo 3-D della pittura 1907-08 di Klimt, nel tentativo di consentire ai non vedenti un maggiore accesso all'arte, ha riferito la Presse di Local / Agence-France. "Il bacio" raffigura un uomo in abiti decorati che abbraccia una donna, e il dipinto è noto per i suoi ricchi colori e trame.

© Andreas Reichinger, VRVis

"Vogliamo aprire un nuovo capitolo di fare arte a disposizione per i non vedenti e ipovedenti," Rainer Delgado dall'associazione tedesca per non vedenti e ipovedenti (DBSV) ha detto al locale.

Gli sforzi del museo Belvedere non sono la prima volta che le istituzioni artistiche hanno creato programmi per ipovedenti.

© Ruth List

Il Metropolitan Museum di New York offre piccoli gruppi o visite guidate individuali della sua "collezione touch", che include un piede di marmo romano e una scultura eschimese 20th-century. Il Met conduce anche quelli che definisce tour di "imaging verbale" in cui le guide forniscono descrizioni altamente dettagliate delle opere d'arte mentre si muovono attraverso le mostre con i visitatori.

Il Museo del Prado di Madrid ha ospitato una mostra per non vedenti a marzo 2015 che conteneva versioni in rilievo di 3-D di opere famose come "Mona Lisa" di Leonardo da Vinci e "Parasol" di Francisco Goya.

“E 'una sensazione incredibile”, 56 anni, José González-che è stato cieco da quando aveva 14-ha detto al New York Times al Prado. "Sto sentendo questo dipinto fino al dettaglio di ogni unghia".

Il Minneapolis Institute of Arts, la Galleria degli Uffizi di Firenze e il Denver Art Museum hanno anche aperto la strada a programmi per non vedenti.