La Mostra Di Fotografia Principale Di Audrey Hepburn Si Apre Oggi A Londra

Come i suoi occhiali da sole neri oversize e l'abito Givenchy perfettamente su misura, Audrey Hepburn non passa mai di moda. Oggi si apre la National Portrait Gallery di Londra Audrey Hepburn: Ritratti di un'icona, uno sguardo sulla vita dell'attrice che ha già linee di gente che serpeggiano intorno a Trafalgar Square.

Un esame a tutto tondo della figura seminale, questa fotografia attraversa la sua carriera, esplorando il suo ruolo di attrice, ballerina, icona della moda e umanitaria. È la prima mostra britannica creata con il sostegno di Audrey Hepburn Estate e due figli di Hepburn, Luca Dotti e Sean Hepburn Ferrer. Tratto da album di famiglia inediti, fotogrammi e ritratti di 20th i fotografi più importanti del secolo - tra cui Richard Avedon, Cecil Beaton, Angus McBean, Irving Penn, Terry O'Neill e Norman Parkinson - la mostra è tanto intima quanto coinvolgente.

"Siamo entusiasti di essere in grado di supportare questa mostra completa e curata, dedicata a nostra madre, in quanto consente a me e mio fratello Sean di cogliere frammenti di un passato altrimenti irraggiungibile", ha detto Luca Dotti alla National Portrait Gallery. "L'esperienza è tanto più gratificante come la mostra si sforza di andare dietro le quinte, e ci dà rari approfondimenti sulla realizzazione di Audrey Hepburn, dal suo debutto a Londra e la sua ascesa alla celebrità negli 50 e negli 60, fino all'ultimo stagione della sua vita. "

Raramente, se mai, una conversazione sullo stile non è disponibile senza riferimento alla bellezza belga. Reverendosi per la sua eleganza e grazia, Hepburn ha iniziato la sua carriera come coro nel palcoscenico del West End di Londra. Stupendo pubblico con la sua audace performance teatrale in Gigi (1951), Hepburn ha continuato a dirigere alcuni dei film più acclamati degli 1950 e degli 1960, e ha il riconoscimento di essere la prima attrice a vincere un Oscar, un Golden Globe e un BAFTA per una singola esibizione, per Vacanze romane (1953). Ha lavorato instancabilmente come ambasciatore dell'Unicef ​​da 1988 fino a 1993, un ruolo che le è valso la Medaglia presidenziale della libertà in 1992.

Audrey Hepburn: Ritratti di un'icona è in corso alla National Portrait Gallery, a Londra, da luglio 2-ottobre 18, 2015.

Bridget Arsenault è l'editore associato, stampa e digitale presso Vanity Fair UK. e il co-direttore del Club dei film giovani e brillanti. Copre il beat del Regno Unito per Travel + Leisure; seguila su Twitter a @bridget_ruth.

Altre buone letture da T + L:
• All'interno delle grotte simili alla cattedrale della grotta Son Doong in Vietnam
• Le migliori installazioni artistiche del Paese da vedere in questo momento
• I migliori luoghi di viaggio in 2015