Kamalaya Wellness Resort Di Koh Samui

La mia insonnia - sono sveglio per un'ora o due notti a settimana - è mite ma distruttiva. Rende i miei pomeriggi montuosi. Divento il cyborg dagli occhi morti il ​​cui agghiacciante distacco si rivela nell'ultima bobina; il mio settaggio laser è Chocolate Pudding.

I miei problemi sono iniziati a 15 anni fa e, come nel caso di milioni di persone in tutto il mondo, mi hanno reso in varie occasioni una persona meno curiosa, paziente o estroversa. La mia incapacità di dormire bene mi ha privato di ore della mia vita. Voglio indietro queste ore. Così, quando ho saputo che Kamalaya, Koh Samui, il lussuoso "santuario del benessere" sull'isola thailandese, offre un programma di miglioramento del sonno, ho sentito suonare un campanello proverbiale. Adoravo che Annie Lennox fosse rimasta a Kamalaya; con gli occhi della mente, ho visto Annie e me in piedi davanti a un lavandino, ridendo allegramente mentre sciacquiamo i nostri unitards di Danskin.

Ammetterò una certa dose di disagio riguardo alla frase "santuario del benessere", come confermata dalla mia prima ora o due da Kamalaya. Ho incontrato una miriade di candele profumate, ospiti dall'aspetto pensoso, case di spiriti, ghirlande di calendula e allusioni a "energia" non legata alla presa. La musica ambient del resort, pesantemente mormorata, è ciò che useresti per segnare un Documentario della PBS sulla tessitura di cesti nella provincia di Hunan. Dopo che il mio addetto mi ha consegnato un appuntamento e mi ha detto di presentarmi al Centro Benessere la mattina dopo, ho visitato la mia stanza e le aree comuni di Kamalaya e ho ideato la seguente definizione: Santuario del benessere (n.): Un posto dove nascondono tutti gli orologi e il caffè, poi ti danno un appuntamento per 9: 35 am

Cullato dai dintorni lussureggianti e meravigliosi di Kamalaya, sono diventato gradualmente più caritatevole. Incentrato attorno a un tempio rupestre precedentemente utilizzato dai monaci buddisti, il resort 59 è situato in un burrone nella giungla che si riversa precipitosamente su una spiaggia privata. L'ambientazione è allo stesso tempo sibaritica e robusta; più di una volta sognavo a occhi aperti di presentarmi a colazione indossando solo uno Speedo e dei ramponi.

Il programma di potenziamento del sonno della durata di cinque notti comprende quattro massaggi, due cicli di agopuntura, due sessioni con un naturopata e due sessioni con un life coach, che si svolgono tutti nel centro benessere. Anche se avere due giorni di fila con 90-minute massages è probabilmente il più vicino al paradiso che avrò mai, sono stati gli ultimi due componenti del regime che mi sono stati più utili. In un accogliente ufficio affacciato sul golfo del sole della Thailandia, dissi alla mia alta, trentaduenne naturopata australiana, Emma, ​​della mia insonnia. Dissi: "A volte a mezzanotte starò al mio lavandino della cucina con le mie mutande mangiando cereali per la colazione in crema pesante. O alle tre del mattino faccio saltare le ciambelle Krispy Kreme nel burro. "Gli occhi di Emma si spalancarono e lei esclamò:" Come fai a non essere grande come una casa? "Spiegai che nuota tre volte alla settimana e cammino circa un'ora a giorno. Ho anche detto che la mia insonnia si verifica spesso nelle notti in cui ho bevuto.

Una buona parte del consiglio di Emma sono stati suggerimenti che ho sentito molte volte prima: niente TV o computer prima di andare a dormire; rallentare la caffeina e l'alcol e cibi piccanti o zuccherini, specialmente di notte; stabilire una ora di andare a letto normale, ecc. Tuttavia, discutendo la mia dieta e i miei schemi di sonno, abbiamo fatto due grandi scoperte. Per prima cosa, non mangio abbastanza proteine ​​durante il giorno, il che potrebbe essere il motivo per cui ho bisogno di sonnellini pomeridiani, che in seguito interferiscono con il sonno notturno. In secondo luogo, bevo troppo succo di pompelmo alla fine della giornata, il che può essere un problema per il fegato nelle ore piccole (il fegato rigenera tipicamente intorno a 3 am: se, perché sei stressato, non può ottenere il glicogeno di cui ha bisogno fai questo, le tue ghiandole surrenali rilasciano adrenalina.) Anche la vodka non può essere d'aiuto.

Le mie due sessioni con Smitha, una collega di Emma, ​​un tranquillo e premuroso allenatore della vita del sud dell'India con gli occhi caldi e cioccolatini, sono state ugualmente utili. Smitha mi ha insegnato un esercizio di respirazione calmante chiamato pranayama (dopo aver fatto un respiro completo, si inspira leggermente di più, prima nella gabbia toracica e poi nel petto). Dopo ciò, sono diventato così rilassato che sono stato in grado, con la guida di Smitha, di meditare efficacemente per la prima volta nella mia vita. Poi Smitha mi fece chiudere gli occhi e raccontarle i miei pensieri mentre immaginavo di camminare di notte dal mio letto al mio frigorifero. Facendomi molte domande, mi ha aiutato a individuare le mie motivazioni per il cibo notturno. Mi sono reso conto che sono un vortice autogeno di bassa autostima e ricerca dell'approvazione e che, per il mio cervello privato del sonno, panna e burro sono una specie di applauso gastronomico. Thunderclap!

Abbastanza pesante, no? Ero un po 'intimorito dalla sua pesantezza. Devo ammettere che non vado da uno strizzacervelli, quindi sono un obiettivo piuttosto ampio. Per fortuna, però, non tutta la mia esperienza di Kamalaya è stata come guardarmi nuda in uno specchio. Ho intrecciato la ricerca dell'anima con l'attività fisica. Ho nuotato nella piscina a sfioro del resort e sull'oceano; Ho camminato 20 minuti un giorno in uno zoo vicino. Una volta ho suonato un enorme gong nella hall: non una forma di esercizio terribilmente faticosa, ma ha fatto una grande impressione. Ho anche approfittato delle numerose lezioni gratuite legate al benessere offerte da Kamalaya. Le sfide fisiche poste dalle sessioni di yoga e tai chi nel padiglione yoga collinoso all'aperto erano molto aiutate dal magistrale sollevamento del sole su una sparpagliata di isole vicine nel golfo: mi sono reso conto che la natura stava facendo la sua più dannata, quindi io anche meglio. Nel frattempo, ho cercato di tenere sotto controllo le pillole 19 al giorno che Emma mi aveva dato, incluso il magnesio per il giorno e il Somnium per la notte. Ma dal terzo giorno ero diminuito in modo significativo: troppo da ingoiare.

Dato che viaggiavo da solo, mi piaceva sedere al tavolo della comunità a cena. Non ho incontrato altri ospiti che stavano facendo il programma di sonno; tutti quelli con cui ho parlato erano lì per disintossicazione o perdita di peso. Il fatto che io potessi mangiare e bere qualunque cosa volessi - tranne che per i superalcolici, che il resort non serviva - sembrava sospendere l'aria tra me e ciascuno dei miei nuovi amici; Conoscevo molto bene le donne svizzere di mezza età, le giovani coppie di Singapore e Hong Kong e gli australiani amanti dello yoga che mi fissavano minacciosamente i loro spighe di grano e lo stufato di fagiolini mentre mi infilavo in deliziose braciole di agnello della Nuova Zelanda o un'insalata di granchio e guacamole o una grande ciotola di gamberetti gaeng keow wahn. Anche se il cibo a Kamalaya è fresco e ben preparato, farò un'affermazione sulla prevalenza della cucina termale: assistere a una colazione a buffet lamentosa il cui unico rappresentante del mondo del formaggio è la feta è accettare a un livello profondo che ci sia no Babbo Natale.

Lo staff di Kamalaya è per lo più tailandese; indossano quelli che sembrano abiti color judo dai colori pastello, e fanno schioccare le dita in un punto wei ogni volta che li incontri. Una sera a cena, uno di loro ha distribuito piccoli tag di carta agli otto di noi al Community Table. Ci è stato detto di scrivere un desiderio. Ho chiesto a Teresa, un'elegante ospite svizzera sulla cinquantina, sulla sua: "Stai andando in grande, o stai andando specifico? Pace mondiale o nuovo aspirapolvere? "Teresa sorrise e disse," Da qualche parte nel mezzo. "Il mio cervello balenò sulla frase Roomba senza frontiere.

Mezz'ora dopo, giù in spiaggia, Teresa e io e su 15 altri ospiti hanno preso parte all'usanza thailandese conosciuta come lanterne galleggianti. Abbiamo legato ognuna delle nostre targhette per i desideri a un pallone di carta rettangolare alto quattro pollici con una palla di cera infiammabile alla base. Quando la cera fu accesa, i palloncini - alcuni 20 in tutto - si sollevarono, su, su nel cielo finché, circa 30 minuti dopo, tutte queste aeronavi ectoplasmiche scintillanti erano scivolate via nel vuoto. Mentre osservavo questo spettacolo maestoso, mi misi a conversare con Mohammed, un giovane ospite del Bahrain, che mi chiese come avevo dormito così lontano a Kamalaya. "Splendidamente," ho segnalato. "Ma il test è quando torno a New York." Mohammed disse, "Quindi forse la risposta è: 'Non lasciare mai Kamalaya.' "Quel giorno avevo fatto scaldare un olio caldo sulla fronte per un'ora - un trattamento ayurvedico chiamato shirodhara-E aveva lanciato un incantesimo su di me. Ora la meraviglia di vedere le navi fantasma 20 inviate nello spazio mi aveva ridotto a un grasso semisuscolo. Ho risposto a Mohammed: "Sarei disposto".

Il fan più celebre delle celebrità di Kamalaya è probabilmente Sarah Ferguson, la duchessa di York, il cui memoriale Trovare Sarah ritrae il resort come una specie di esca-utero. Alla fine del mio viaggio, fu la scrittura di un'altra regale, quella della principessa Anna von Auersperg, che incontrai mentre aspettavo nell'area della reception per il mio viaggio fino all'aeroporto. La principessa aveva blasonato il registro degli ospiti del resort con uno sproloquio estatico che includeva la promessa: "Diventerò un fiore di loto". Quando l'ho fatto notare al simpatico assistente direttore ungherese del resort, Tibor, ha riferito: "Era qui uno mese. "Mi meravigliai," Da umano a pianta! "Tibor disse," Kamalaya non è una vacanza. È una trasformazione. "

Quando tornai a casa a New York, non mi sentivo come se mi fossi trasformato in un perenne acquatico nella famiglia delle nelumbonacee. Tuttavia, mi sono sentito meravigliosamente riposato. Ero abbronzato Avevo perso sei sterline, un fatto che avevo colto per deprivazione di alcool, il caldo della Thailandia, ancora potente in ottobre, e tutte le volte in cui avevo camminato su e giù per la ripida collina di Kamalaya. (Gli ospiti possono chiamare un passaggio da uno dei passeggini del resort, ma di recente ho trasformato 50, e quindi il mio ego è tenero.) Dal mio ritorno di due mesi fa, sto mangiando più proteine ​​durante il giorno, ho Ho bevuto tutto il succo di pompelmo notturno, e sto ancora lavorando per farmi un po 'di glum-glug-glug-down a glug-glug o forse solo glug. Mi sto ancora svegliando tutte le volte che ero prima, ma ora, grazie alla respirazione profonda, riesco ad accorciare per quanto tempo rimango sveglio su 50 per cento delle volte. Poiché avevo già provato le varianti di questi nel corso degli anni, non sto usando nessuno dei sussidi di sonno che Emma mi ha dato in partenza (un olio profumato chiamato Sweet Dreams, una maschera per dormire, un diario per scrivere i miei problemi prima di andare a letto, un CD di suoni di pioggia e più pillole a base di erbe). La rottura di uno schema di insonnia, sono sicuro, richiederà anni e anni, quindi il fatto che abbia già sperimentato una riduzione è profondamente incoraggiante. Farò il soldato.

È interessante notare che una delle volte che mi sono svegliato di recente è stato durante un sogno di lanterne galleggianti. Alcuni ospiti di 15 Kamalaya e io eravamo in piedi sulla spiaggia del resort, ognuno in procinto di lanciare le nostre astronavi cartacee. Proprio mentre andavo a spingere il mio in cielo, decisi di rileggere il desiderio che avevo scritto. Invece di "Dormo senza sforzo", il desiderio che avevo lanciato al resort, avevo scarabocchiato, per ragioni del tutto incomprensibili per me, "mi sveglio all'istante." Leggendo questo nel sogno, mi sono svegliato in realtà vita.

Henry Alford è un editore di T + L e autore di Ti ucciderebbe per smettere di farlo: una moderna guida ai modi.

Hotel Kamalaya

Il miglior rifugio per il benessere di Samui si trova su nove ettari magnificamente lussureggianti sulla tranquilla costa meridionale.