È Sicuro Di Prendere Di Nuovo Un Uber A Parigi (Per Ora)

Se non stai vivendo sotto una roccia, probabilmente hai sentito parlare dei frenetici tweet di Courtney Love dopo essere sceso dall'aeroporto Charles de Gaulle a Parigi la scorsa settimana in un Uber, e prontamente "preso in ostaggio" per un'ora, insieme al suo autista, colpendo i tassisti francesi. C'erano altri racconti di conducenti di taxi in tutta la Francia che attaccavano auto occupate da donne incinte e bambini, accendevano pneumatici e automobili e, a Lione, picchiavano un passeggero in poltiglia.

Gli scioperi estivi sono francesi come le camicie da marinaio di Bréton e baguette di tradizione. Se non sono controllori del traffico aereo, sono i treni, la metropolitana o i raccoglitori di rifiuti. In questa stagione, i tassisti hanno alzato il fuoco nella loro guerra in corso contro ciò che i francesi chiamano VTC, o servizi automobilistici, che sono stati prima legalizzati in Francia in 2009. Da allora, aziende come Allocab, Le Cab e, ovviamente, Uber, sono fiorite in un paesaggio cronicamente sottovalutato da un monopolio di taxi professionale senza incentivi a cambiare. (Per "cambiare", leggi: "espandi l'offerta, abbassa i prezzi e ripulisci l'atteggiamento, per non parlare delle auto").

Come probabilmente saprai, la maggior parte dei nuovi servizi sono basati su app, e nonostante ciò che i tassisti ti diranno, tutte le società di cui sopra sono legali in Francia. Tutto ciò che serve è uno smartphone, un piano dati e una carta di credito, e sei a posto. Di solito finirai con un autista in giacca e cravatta, una bella macchina pulita e una tariffa fissa, in contrasto con i taxi parigini, i cui autisti accendono il tassametro nel momento in cui prenoti, arrivando spesso con $ 17 in carica prima parti per la tua destinazione e ami prendere deviazioni inaspettate. (Inoltre, contrariamente a quanto diranno i sindacati dei taxi francesi, i conducenti di VTC pagano le tasse, lo fanno solo in uno stato diverso rispetto ai normali tassisti.)

Quello che non è stato legale in Francia dall'inizio di quest'anno è UberPop. Piuttosto che una configurazione standard per guidatori e passeggeri, UberPop è un servizio di car pooling a pagamento con una regolamentazione molto inferiore, e i parigini sono giustamente stati preoccupati per questo da quando è stato lanciato. Ma dal momento che la giustizia è lenta come ogni altra cosa in questo paese, l'app non sarà ufficialmente bloccata fino a settembre. E come hanno mostrato gli eventi della scorsa settimana, i punti migliori di Pop contro Uber classic (per non parlare di Le Cab e Allocab) non hanno davvero preoccupato i tassisti, che sono ancora scioccati, sei anni dopo, che la loro situazione accogliente è stata irritato.

Dalla scorsa settimana, la situazione si è calmata notevolmente. A partire da lunedì mattina, due direttori di UberPop sono stati trattenuti per essere interrogati a Parigi per incitamento al lavoro illegale e per la conservazione di dati personali, che per il momento dovrebbero placare la lobby dei taxi.

Nel frattempo, sappi che fino a nuovo avviso, lo sciopero è finito, la violenza è cessata, e se arrivi a scaricare ora, puoi avere il tuo Le Cab o Uber o Allocab che ti aspettano a Charles de Gaulle quando arrivi. Detto questo, leggete le ultime notizie prima del vostro arrivo, perché la rabbia dei taxi potrebbe divampare di nuovo in qualsiasi momento. I termini di ricerca in francese sono "grève, taxi, Parigi". Bon coraggio!

Alexandra Marshall è un editore collaboratore e corrispondente di Parigi presso Viaggi e tempo libero. Cibo, design, architettura e moda sono le sue specialità, il che significa, vivere a Parigi, che è molto impegnata. Puoi seguirla su Twitter all'indirizzo @alexmabroad e su Instagram @alexandra3465.

Altre buone letture da T + L:
• Le piste più spaventose del mondo
• La Shangri-La, Parigi, diventa verde nel modo più delizioso possibile
• I migliori luoghi di viaggio in 2015