La Nuova Città Eco-Friendly Dell'India

L'industriale indiano Ajit Gulabchand ha trascorso gli ultimi otto anni a sviluppare una stazione di collina, un frondoso rifugio di montagna del tipo che l'India non ha costruito da quando gli inglesi sono partiti per 1947. Un uomo imponente di 61, con una testa di capelli grigi, Gulabchand - la cui Hindustan Construction Company è meglio conosciuta per il Bandra-Worli Sea Link, un 3 1 / 2-miglio-lungo ponte che unisce Mumbai alla periferia occidentale - conversazioni abitualmente sulla città nascente, Lavasa, nel gergo del New Urbanism, un movimento di pianificazione che ha le sue radici nella Florida di 1980. "L'idea è un modello Transect, in cui è ad altissima densità", spiega, usando un termine coniato dall'architetto di Miami (e dall'icona New Urbanist) Andrés Duany. "Il settanta percento della nostra popolazione si troverebbe a pochi passi l'uno dall'altro."

Strano che uno sviluppatore indiano guardasse negli Stati Uniti per raggiungere la densità di popolazione, qualcosa che penseresti che il suo stesso paese avesse praticamente inventato. Ma Gulabchand sottolinea che le nuove sezioni delle città indiane come Delhi tendono a espandersi. E mentre i viaggiatori occidentali vanno in India per immergersi in una cultura che ha migliaia di anni, i giovani prosperi e sempre più istruiti dell'India, il pubblico target di Gulabchand, tendono a desiderare vivibilità e comfort. "Quindi la domanda diventa, come possiamo innovare, in modo che la prosperità possa venire con molto meno carbonio?" Gulabchand sta creando la città del futuro dell'India.

Si è rivolto a HOK, uno studio di architettura con sede a St. Louis, e una serie di consulenti americani per evocare una città di 200,000 vicino a Pune, nello stato del Maharashtra, che incarnerà praticamente ogni strategia au courant volta a disfare il male abitudini del tardo 20esimo secolo. Il progetto di Lavasa si baserà non solo sui principi del New Urbanism ma anche sulla biomimetica, in cui le cose create dall'uomo sono modellate usando i metodi della natura.

Il sito di Lavasa, in gran parte disboscato, è stato ripiantato con quasi un milione di alberi, destinati a ricostituire e mantenere in modo naturale la falda freatica della zona e creare il tipo di avamposto ombroso che gli inglesi amavano una volta. Sarà costruito con un basso consumo di energia e con la conservazione dell'acqua in mente. L'architettura sarà di provenienza mista: il vernacolo ventilato della costa malabarca indiana, l'alloggio sociale di Mumbai e persino lo stile mediterraneo. "Nulla sarà una copia", sottolinea Gulabchand. "Deve essere un'ispirazione. Le copie possono assomigliare a Disneyland. "

Per attirare i residenti permanenti necessari per una vera città, Lavasa ha fatto spazio a istituzioni educative, tra cui un avamposto della scuola alberghiera svizzera École Hôtelière de Lausanne e Saïd Business School, una succursale dell'Università di Oxford. Tra le altre cose, Gulabchand vuole che Lavasa sia un alveare educativo come Cambridge, nel Massachusetts.

Ma gli piacerebbe anche disegnare 2 milioni di turisti all'anno, principalmente dalle vicine Mumbai e Pune. Entro la fine di 2010 lo sviluppo comprenderà una varietà di hotel, tra cui un Novotel e un Mercure, entrambi di proprietà del gruppo alberghiero francese Accor. Una sezione della 60 room della catena Indian Fortune Park Hotels ha aperto le sue porte, e la prima delle quattro enclave di Lavasa, Dasve, una serie multicolore di appartamenti e caffè influenzati da Portofino, lungo una passeggiata lungolago, quasi completata. L'Ekaant, un rustico rifugio 20 situato sulle colline sopra il centro della città, ora accoglie gli ospiti; la città ha anche un campo spaziale a tema NASA, un'accademia e un centro commerciale nelle opere, oltre a un ramo del parco a tema MGM Studios con attrazioni di Hollywood e di Bollywood. "Senza Bollywood non funzionerebbe", osserva Gulabchand. Un centro di sport acquatici sarà sulle rive del lago Warasgaon di Lavasa, con un campo da golf a marchio Nick Faldo nelle vicinanze. Apollo, una catena ospedaliera asiatica, sta aprendo un impianto di 200-bed per soddisfare le esigenze dei residenti, oltre a una clinica speciale progettata per soddisfare i turisti medici.

Quella che probabilmente sarà una fuga di fine settimana popolare per i residenti di Mumbai di lusso potrebbe anche rivelarsi un'attrazione per quelli di noi che vivono molto più lontano. Gulabchand suggerisce che la posizione di Lavasa lo rende un interessante punto di partenza nella catena montuosa dei Ghats occidentali, dal punto di vista ecologico. Forse più importante, Lavasa si pone come modello per un nuovo tipo di città internazionale, radicata nel luogo e nella cultura locale, ma allo stesso tempo inserita nelle correnti globali del design verde e della mobilità ascendente.

Per ulteriori informazioni su Lavasa, vai su lavasa.com.

Karrie Jacobs è un editore di T + L.

Masdar City, Abu Dhabi, Emirati Arabi Uniti

Piano principale: Foster & Partners

Un $ 22 miliardo, 2.3-square-mile, città senza emissioni di carbonio, senza emissioni di carbonio e una prova di fonti di energia alternative come l'energia solare ed eolica e tanta ombra possono mantenere una città deserta. masdarcity.ae. Data di completamento programmata della prima fase: 2013.

Distretto commerciale internazionale di Songdo, Corea del Sud

Piano principale: Kohn Pedersen Fox

Questo distretto commerciale e residenziale ad alta efficienza energetica sul lungomare di 1,500 eliminerà la necessità di camion della spazzatura con un sistema di trasferimento dei rifiuti pneumatico e un sistema di prestito biciclette ispirato a Parigi. songdo.com. Data di completamento programmata: 2017.

Treasure Island, San Francisco

Piano principale: Skidmore, Owings & Merrill

Il piano a destinazione mista per un'isola nella Baia di San Francisco comprende futuristiche torri a molti piani, quartieri residenziali a pochi piani, energia solare ed eolica e una fattoria biologica 20-acri. som.com. Data di completamento programmata: entro 20 anni.

Comunità Changxindian a basso tenore di carbonio, Cina

Piano principale: Arup e Beijing Urban Planning & Design Institute

Arup, la società di ingegneria globale, ha mappato diverse eco-città cinesi, tra cui il progetto 1,235-acri a Fengtai, vicino a Pechino, dove un parco eco-industriale fa parte del mix. arup.com. Data di completamento programmata: sconosciuta, in attesa di approvazione.