Alle Hawaii, Lo Snorkeling Per Salvare Le Barriere Di Maui

Sappiamo tutti di non correre con le forbici, ma che dire dello snorkeling con loro? Questa è la situazione in cui potresti trovarti durante una Blue Aina reef cleanup con Trilogy, una charter per lo snorkeling progettata appositamente per aiutare a salvare le barriere coralline di Maui.

Immagina di fare snorkeling in una baia di cobalto al largo della costa sottovento di Maui, anche se invece di tartarughe marine, pesci di barriera, aquile di mare, aragoste, anguille o delfini, sei alla ricerca di bottiglie di plastica, lenze da pesca e detriti. Nuoti di un UHU- o pesce pappagallo - con le sue squame cerulee e turchesi, poi notate, in lontananza, oltre un cumulo di corallo lobo verde corallo e una scuola ombrosa di pesce caprino, un filo di lenza avvolto intorno a coralli e rocce. Con le forbici e la piccola borsa a rete in mano, devi tagliare con cura la linea e rimuovere un grappolo di placcaggio - nel processo, salvando un pezzo di fragile barriera di Maui.

Questa esperienza è aperta a tutti i visitatori di Maui come parte del programma Blue 'Aina, che è stato avviato in 2010 da un team di membri della trilogia. Il programma è stato visto come un modo semplice per restituire le barriere coralline dell'isola e aiutare a prendersi cura delle baie dove i membri dell'equipaggio si immergevano, facevano snorkeling e navigavano. Ora, più di sei anni, 100 cleanups e centinaia di chili di spazzatura in seguito, il programma non solo educa i visitatori sulla sostenibilità e la gestione, ma funge anche da canale per le imprese a sostegno delle organizzazioni no profit locali.

Oltre a fornire l'opportunità di pulire fisicamente una barriera corallina, ciascuna vela Blue 'Aina accoppia sponsor aziendali con organizzazioni non profit. Il "costo" della sponsorizzazione è una donazione di $ 1,000 verso i gruppi che stanno aiutando l'isola, e in passato, resort di lusso come The Grand Wailea e The Fairmont Kea Lani hanno generosamente sponsorizzato le vele con donazioni alle non-profit insulari.

Nel tuo prossimo viaggio alle Hawaii, prendi una vela blu 'Aina (una volta al mese, $ 30 a personae trascorri una mattinata facendo snorkeling a Honolua Bay, Mala Wharf o Olowalu e, mentre pranzi al Cool Cat Café, Leilanis o Maui Brewing Company, puoi scoprire come il Maui Forest Bird Recovery Project sta salvando gli uccelli della foresta in via di estinzione, o come l'Hawaii Wildlife Fund sta conducendo ricerche sulle tartarughe marine di Hawksbill in via di estinzione. È questa esposizione a ricercatori e ambientalisti, afferma il direttore vendite e marketing di Li Anne Driessen-Trilogy, che rende le vele un'esperienza gratificante per i visitatori e per l'isola.

"Oltre al supporto che le organizzazioni non profit ricevono", afferma Driessen, "ciò che è davvero prezioso è l'opportunità per i nostri ospiti di ascoltare gli scienziati locali e saperne di più sulle loro ultime ricerche e sul lavoro verso la conservazione. Uno dei nostri obiettivi è educare gli ospiti sull'ambiente della nostra isola, e farli andare e condividere queste conoscenze e trasformarle in azioni ".

Kyle Ellison è alle Hawaii per battere Travel + Leisure. Divide il suo tempo tra le Hawaii e Asheville, NC

Altre buone letture da T + L:
• Le migliori isole del mondo
• 25 Secret European Villages
• I migliori luoghi di viaggio in 2015