Come Trascorrere Una Giornata Perfetta Ad Harlem

I visitatori di Harlem oggi troveranno strade alberate piene di case a schiera, chiese storiche e vivaci ristoranti di soul food. Questi siti familiari sono intervallati da una nuova serie di eleganti ristoranti, bar e caffetterie, molti dei quali sono di proprietà e gestiti da gente del posto. Il risultato: una miscela perfetta di vecchio e nuovo. Ecco una guida per sperimentare il meglio di ciò che Harlem ha da offrire in un solo giorno.

Mattina: caffè e la cattedrale

Inizia la tua giornata da Frederick Douglas Boulevard e 118th Street con un cappuccino per passare dal Double Dutch Espresso, poi fai un salto alla Patisserie Des Ambassades, una colonna portante di West Harlem, per uno dei densi e gommosi croissant di mandorle al cioccolato della pasticceria senegalese. Passeggia sul Morningside Park fino alla Cattedrale di St. John the Divine, che costeggia il confine occidentale di Harlem. La cattedrale più grande del mondo presenta un'affascinante storia architettonica, splendide vetrate colorate e una pala d'altare in bronzo di Keith Haring, oltre a bellissimi terreni circostanti. I tour verticali offrono ai visitatori l'opportunità di salire sul tetto della cattedrale per una vista spettacolare di Manhattan.

Mezzogiorno: pranzo a West Harlem

Ripercorri i tuoi passi verso Frederick Douglas Boulevard per il pranzo. Opzione A: steampots di gamberetti e birre fredde ispirate all'isola di Lolo's Seafood Shack. Prendi un tavolo fuori, sul patio posteriore colorato e kitsch di Lolo, se puoi. Opzione B: dirigiti dall'altra parte della strada per il pollo al girarrosto e tutti gli addetti alle pulizie presso lo sportello per il controsoffitto di Marcus Samuelsson, Streetbird Rotisserie.

Pomeriggio: Central Harlem

Prendi il pranzo e vai allo Studio Museum, un centro d'arte contemporanea che celebra l'opera di artisti afroamericani dei secoli 19thand 20th, tra cui Romare Bearden, Jacob Lawrence, Chris Ofili e Kara Walker. Un isolato a nord, troverai il piccolo National Jazz Museum di Harlem, una filiale dello Smithsonian che offre ai visitatori un corso intensivo nella storia di una forma d'arte che fiorì nel quartiere circostante.

Fermati da Lenox Coffee, un'elegante caffetteria su 129th Street che è perennemente affollata da gente del posto che cerca la miglior soluzione di caffeina del quartiere. Fanno un ottimo latte ghiacciato, preparato dai torrefattori di caffè Stumptown di Portland. Prendi uno per andare a sud verso Marcus Garvey Park, dove puoi salire una serie di gradini di pietra fino alla cima di una roccia alta affiorante e ammirare il panorama a volo d'uccello del quartiere.

Sera: cena e jazz

Nel corso dei decenni, Harlem è stata forse meglio conosciuta per la sua scena jazzistica di livello mondiale, che continua oggi in luoghi come Minton's, Showmans Jazz Club e The Cotton Club. Il Ginny's Supper Club, un salotto nascosto sotto il Gallo Rosso, è l'interpretazione moderna di Marcus Samuelsson degli speakeasies degli 1920. Il jazz dal vivo eseguito da musicisti locali e nazionali offre lo scenario perfetto per la cena o semplicemente per sorseggiare un cocktail.

Late Night: A Nightcap

Fai di nuovo strada verso ovest, dove hai iniziato la giornata per un bicchierino della notte al Mess Hall, che rimane aperto fino al 4 del mattino. Il bar è fornito di una vasta selezione di birre artigianali e bourbon e decorato con i tipi di fiorini hipster più comunemente associati a Williamsburg (leggi: tassidermia). Prova il Mess Hall Mash, che unisce bourbon, limone e arancia con un tocco di vino rosso.

Altre buone letture da T + L:
• Macchie di gelato 15 NYC che sfornano sapori interessanti
• I migliori luoghi di viaggio in 2015
• Recati alla Grand Central Station di New York City negli 1940