In Che Modo L'Eventuale Tassa Di Soggiorno A Londra Potrebbe Influire Sul Tuo Soggiorno

La città di Londra sta considerando l'implementazione di una "tassa di soggiorno" che aumenterebbe i tassi notturni negli hotel del 5 per cento.

"Londra è la destinazione numero uno per i turisti nel mondo", ha detto il sindaco di Londra Sadiq Khan in una conferenza stampa la scorsa settimana. "Gli hotel fanno molto bene. Quello che stiamo dicendo è che quando arrivano i turisti scelgono di pagare un piccolo livello che aiuterà a migliorare la città ".

Un rapporto della Greater London Assembly (GLA) afferma che i turisti creano "una domanda aggiuntiva di servizi pubblici come la rete di trasporti pubblici, la pulizia delle strade, la polizia e i servizi sanitari".

La tassa percentuale 5 potrebbe generare un extra di 240 milioni ($ 302 milioni) per la città. Il denaro raccolto dalla tassa sul letto potrebbe essere destinato a rendere alcune delle attrazioni culturali di Londra gratuite per tutti, o potrebbe anche essere usato per "sostenere una riduzione delle altre tasse", secondo il GLA.

La città di Londra ha oltre gli hotel 2,100 e le camere d'albergo 150,000. Ci sono anche 25,000 Airbnbs disponibili per l'affitto.

Alcuni leader nel settore dell'ospitalità sono critici nei confronti della tassa, dicendo che allontanerà i turisti. "Una tassa sul letto, per quanto piccola, scoraggerà gli ospiti dal pernottamento e ridurranno la quantità che spendono nella più ampia economia di Londra, con conseguenze per negozi e ristoranti, nonché per gli hotel", ha detto in una nota l'Associazione britannica di ospitalità.

Tuttavia, la tassa non è un problema immediatamente urgente per i turisti. La proposta richiederebbe una nuova legislazione da parte del Parlamento, che probabilmente richiederebbe un po 'di tempo per passare.

Berlino ha implementato una tassa percentuale 5 per i turisti in 2014. La tassa era controversa al momento ed è stata combattuta dalla tedesca Hotel and Restaurant Association. I viaggiatori d'affari in città sono esentati dalla tassa, tuttavia devono dimostrare di essere nella capitale facendo affari.