Come El Niño Sta Influenzando La Stagione Sciistica Di Lake Tahoe

Mi sono abituato a sentire "C'è anche neve lì?" Mentre pianificavo il mio viaggio di sci a Lake Tahoe l'anno scorso. Un ritornello pessimista che è stato chiaramente ispirato alle nevicate dell'anno precedente, una metrica che secondo il locale non poteva peggiorare.

Beh, lo ha fatto.

Molte località sciistiche del Lago Tahoe - Homewood è un esempio - hanno chiuso molto prima della fine della stagione media degli sci durante l'inverno di 2014-2015 a causa della mancanza di neve, mentre altri operatori locali come alcune società di motoslitte non hanno mai aperto.

Avanti veloce per questa stagione sciistica, e la maggior parte delle località turistiche del Lago Tahoe ha aperto giorni e, in alcuni casi, settimane prima della loro data di inizio tipica. La Sierra-at-Tahoe, ad esempio, ha seguito una delle prime chiusure della stagione sciistica con il suo primo giorno di apertura in un decennio. Il terreno che non era stato sciabilmente in diversi anni a causa della scarsa copertura è stato improvvisamente in gioco e sciabile molto prima dell'anno.

"Stavo sciando per le aree sciistiche durante le vacanze che di solito non sono aperte fino a febbraio, perché Lake Tahoe ha ricevuto tanta neve", ha detto la medaglia d'oro di South Lake Tahoe e la medaglia d'oro di 2014 Winter Half-pipe, Maddie Bowman.

A partire dalla prima settimana ufficiale dell'inverno, molte delle stazioni sciistiche del Lake Tahoe avevano sorpassato o stavano per superare i loro totali nevosi di tutto l'anno scorso. Celeste aveva un manto nevoso che era più del 160% della media per questa volta, mentre Kirkwood, più a sud, era al 170%. Nel frattempo, sul lato nord del lago, le stazioni sciistiche come la Squaw Valley hanno visto qualche forma di accumulo quasi ogni giorno dall'apertura, e Squaw e Northstar, tra gli altri, hanno visto più di 200 pollici di nevicate.

Il messaggio per i viaggiatori è semplice: non aspettare la primavera per sciare. L'alta nevicata e il manto nevoso sopra la media hanno prodotto terreno e condizioni che spesso non si vedono più tardi in inverno, come ha fatto allusione Maddie Bowman.

Per gentile concessione di Spencer Spellman

Secondo il nativo del Lake Tahoe e lo sciatore freestyle USA, Kyle Smaine, le grandi condizioni di inizio stagione possono essere attribuite alla consistenza delle nevicate dai primi di novembre. Come dice Smaine: "Ha nevicato quasi ogni settimana dal Ringraziamento, con località che producono condizioni perfette e morbide che hanno aperto terreno che non ho sciato da diversi anni".

Le grandi condizioni dello sci sono state in gran parte attribuite a El Niño, un modello meteorologico in cui il riscaldamento delle acque equatoriali dell'Oceano Pacifico orientale può produrre tempeste che portano precipitazioni al di sopra della media. Questo non è sempre il caso, ma secondo il Jet Propulsion Laboratory della NASA, El Niño ha raddoppiato il manto nevoso nelle Sierras in 1983 e 1998. Forse ancora più interessante è che El Niño in California è spesso il più forte nei mesi invernali più freddi, anche se il Lago Tahoe ha visto la maggior parte delle sue nevicate nel tardo autunno e nelle prime due settimane di inverno. Ciò significa che questo potrebbe essere solo l'inizio di condizioni ottimali per lo sci sia nell'area che in generale in tutta la California e in altre parti degli Stati Uniti occidentali.

Ciò che questo ha significato per Lake Tahoe è alcune delle migliori condizioni di sci nell'ultimo decennio. Come disse la medaglia d'oro olimpica d'inverno Hannah Teter, "il Lago Tahoe sta finalmente tornando alla normalità, e torna al motivo per cui mi sono trasferito qui 10 anni fa."

Mentre gli anni passati potrebbero aver richiesto un'attenta pianificazione della vostra vacanza sciistica a Lake Tahoe, in base al quale la montagna aveva ottenuto la neve più recente, quest'anno vedono condizioni ottimali in tutte le stazioni sciistiche del Lago Tahoe. Secondo Kevin Cooper, Senior Communications Manager di Heavenly e Kirkwood, ha istituito il resto dell'inverno e potrebbe potenzialmente estendere la stagione sciistica invernale se la tendenza delle tempeste di neve settimanali continua nei mesi invernali più freddi.

Anche con le nevicate di quest'anno, tuttavia, le condizioni meteorologiche, come i forti venti, influiranno sugli orari di sollevamento e di gondola. Quando questo è il caso, Smaine raccomanda Sierra-at-Tahoe a South Lake Tahoe e Sugar Bowl o Northstar a North Lake Tahoe, che sono più protetti dal vento.

Anche le prime condizioni invernali di quest'anno vanno a beneficio dei non sciatori. Molti operatori outdoor invernali si sono già aperti quando non si sono aperti negli ultimi due anni a causa della mancanza di neve. Ciò include le operazioni in motoslitta di Zephyr Cove, che da dicembre organizza escursioni giornaliere in motoslitta sul Lago Tahoe.

Inoltre, le nevicate di quest'anno (e le nevicate previste) influenzano le condizioni stradali come non ha fatto negli ultimi anni a Lake Tahoe. Se stai guidando intorno al lago Tahoe, specialmente su strade secondarie, avrai bisogno di catene sulla tua auto se non hai la trazione integrale. Considera questo soprattutto quando noleggi un'auto e quando scegli di volare dentro e fuori da Reno o da San Francisco, poiché le tempeste di neve influenzeranno in modo significativo il tuo tempo di viaggio. Per Lake Tahoe, tuttavia, questo è un lato positivo di quello che è stato un inverno al rialzo.