Assistente Di Volo Catturato Dopo Aver Lasciato Cocaina E Gucci Heels A Lassismo

L'enigmatica storia di viaggiatori che tentano di contrabbandare droga sugli aerei riguarda Marsha Gay Reynolds, un'assistente di volo che ha lasciato quasi un chilo di cocaina 70 - e le sue scarpe Gucci - a un cancello di sicurezza del LAX venerdì sera. Ieri è stata portata in custodia.

Mentre i membri dell'equipaggio generalmente passano attraverso la sicurezza, sono occasionalmente sottoposti a controlli casuali. Quando Reynolds, un assistente di volo JetBlue, è stata messa da parte per una di queste ricerche arbitrarie al Terminal 4 di LAX, è stata presa dal panico.

Secondo LA Times, mentre veniva scortata verso una stazione di sicurezza, faceva una telefonata in una lingua straniera, e scappava, gettandole sia le scarpe che il suo bagaglio. Si fece strada attraverso il terminale, scendendo persino su una scala mobile che si spostava verso l'alto per evitare la cattura.

Le guardie di sicurezza non inseguirono Reynolds, perché erano preoccupati che il suo bagaglio contenesse qualcosa di molto peggio del carico illecito. Solo dopo che i cani che annusavano le bombe hanno dato la possibilità di scoprire perché ha fatto una pausa per questo, affiancati a vestiti e preservativi c'erano mattoni 11 di cocaina (da non confondere con il viaggiatore che di recente ha dimenticato i suoi sacchetti 10 di cocaina su un Volo American Airlines). All'ingrosso, le droghe varrebbero circa $ 750,000 a Los Angeles, ma per le strade varrebbero almeno $ 3 milioni, ha detto all'agente speciale Timothy Massino, un portavoce della Drug Enforcement Administration degli Stati Uniti.

In quello che potrebbe essere descritto come un atto di scomparsa e un massiccio fallimento di sicurezza, Reynolds ha viaggiato (e potrebbe aver lavorato) su un volo JetBlue per New York City per sfuggire alle autorità. Nonostante abbia esibito il suo "distintivo di membro dell'equipaggio conosciuto" al LAX, nessuno alla TSA ha preso il suo nome. Era in fuga per più di quattro giorni interi prima di arrendersi agli agenti di Drug Enforcement Administration all'aeroporto John F. Kennedy di New York. preso in custodia a New York e accusato di possesso di cocaina con l'intento di distribuire, secondo le autorità federali. Se condannato, potrebbe affrontare un minimo di anni 10 in carcere.

Come riportato dall'Associated Press, Reynolds e il suo portavoce stanno attualmente negando di essere pienamente consapevole di ciò che era nella sua valigia. I pubblici ministeri, nel frattempo, suggeriscono che questo non era il primo tentativo di contrabbando di Reynolds.

L'incidente ha scatenato conversazioni sul fatto che gli equipaggi di volo e i dipendenti dell'aeroporto debbano essere soggetti alle stesse misure di sicurezza dei passeggeri. "I dipendenti dovrebbero sottoporsi allo stesso screening per contribuire a ridurre le opportunità per questi dipendenti di commettere reati e contribuire ad eliminare attività criminale" interna "o" lupo solitario ", ha dichiarato Marshall McClain, presidente della Peace Officer Association di Los Angeles nella LA Volte. "È atteso da tempo che entrambe queste raccomandazioni siano implementate."