I Piloti Delta Stanno Usando Una Nuova App Per Aiutarli A Individuare Ed Evitare Turbolenze

Delta ha fatto un grande passo in avanti nel miglioramento della sua tecnologia con un nuovo tracker turbolenza che contribuisce a ridurre la sua impronta di carbonio e offre ai clienti una guida più fluida.

In un post sul blog, Delta Air Lines ha rivelato il successo del suo nuovo cercatore di aria di massima. Lanciata ad aprile, l'applicazione Delta Weather Viewer di Delta offre ai piloti letture radar in tempo reale dei modelli di flusso d'aria e può prevedere dove colpirà la turbolenza, proprio sul ponte di volo.

I piloti inseriscono i loro dati del piano di volo e l'app fornisce loro una mappa con codice a colori che mostra dove possono essere previste turbolenze e può aiutarli a prendere decisioni più informate su come evitarlo. Tipicamente un pilota ha solo quattro opzioni: salire, scendere, rallentare o cambiare rotta.

Secondo Delta, i dati sono "personalizzati per tipo di aeromobile, poiché la turbolenza influisce su un corpo stretto 737 in modo diverso rispetto a un A330 molto più grande. È anche disponibile in tempo reale, grazie alla connettività veloce e sicura tramite la rete Wi-Fi in volo di Gogo, invece che attraverso il tradizionale sistema di collegamento dati digitale ACARS che è stato installato dal compianto 1970s. "

L'app è stata creata per Delta da Basic Commerce and Industries, un appaltatore della difesa che ha sviluppato tecnologia per la FAA nonché sistemi di difesa missilistica e portaerei. Al momento sta lavorando all'aggiunta di funzionalità per l'app che consentiranno ai piloti di rilevare fulmini, grandine e ceneri vulcaniche.

La nuova tecnologia utilizzata per creare report e previsioni di turbolenze dal vivo è stata brevettata ed è riconosciuta dalla FAA e dal Centro nazionale per la ricerca atmosferica.

Per gentile concessione di Delta

Delta ha anche pubblicato sul proprio sito Web un'infografica chiamata Delta Talks Turbulence che spiega le cause della turbolenza.

Secondo il progetto di prevenzione degli incidenti meteorologici della NASA, la turbolenza costa alle compagnie aeree una somma combinata di $ 100 milioni ogni anno in costi extra di carburante. È anche una delle principali cause di mal d'aria e lesioni in volo. All'inizio di questo mese, una grave turbolenza ha ferito i passeggeri 22 e due membri dell'equipaggio a bordo di un volo JetBlue che è stato costretto ad avere un atterraggio di emergenza a Rapid City, South Dakota.

Christopher Tkaczyk è il Senior News Editor di Viaggi + tempo libero. Seguilo su Twitter e Instagram su @ctkaczyk.