David Beckham Ha Trascorso 48 Hours In China E Internet Non È Felice

La scorsa settimana, David Beckham ha trascorso due giorni a Shanghai e Hong Kong promuovendo AIA, un impero assicurativo sulla vita di cui è il nuovo ambasciatore globale.

Dopo il suo girotondo tra le due città, la star del calcio ha pubblicato un video su Facebook con la didascalia: "Grandi ore 48 in Cina". Il video mostrava i momenti salienti del viaggio di Beckham, completo di time-lapse di traffico e persone che giocavano a calcio. Ma molti dei suoi seguaci - in particolare quelli di Hong Kong - non erano felici.

48hrs in Cina

Grandi ore 48 a Shanghai e Hong Kong ❤️

Postato da David Beckham sabato, marzo 25, 2017

"Questa è Hong Kong, non la Cina. Grazie per averci visitato David, "è stato il commento più apprezzato sul post. Un altro commentatore ha pubblicato "Abbiamo il nostro governo, valuta, persino la squadra di calcio!"

Da allora ha cambiato la didascalia del video su Instagram e Facebook con "Grandi ore 48 a Shanghai e Hong Kong", ma la vena di molti Hong Kong era già stata colpita.

Hong Kong, ex colonia britannica, è stata governata secondo il principio "un paese, due sistemi", dal momento che la Gran Bretagna ha consegnato il potere della città alla Cina in 1997. La Cina ha accettato di consentire al territorio un alto livello di autonomia per i prossimi anni 50. I cittadini di Hong Kong hanno una valuta separata e sono in grado di accedere alle informazioni su Internet, come Facebook e Twitter, in un modo che i cittadini della Cina non sono.