Stai Spazzolando I Capelli Nel Modo Sbagliato?

Spazzolare i capelli è davvero una forma d'arte, ma la maggior parte delle persone la trattano come una necessità noiosa simile al filo interdentale ai denti o al consumo di cereali ricchi di fibre. Nella sua funzione più basilare, è un passo importante nel tenere lontano i grovigli e assicurarsi che la pettinatura sembri volare. Ma stimola anche il cuoio capelluto e aumenta il flusso di sangue verso l'area, che può aiutare a mantenere sani i capelli e il cuoio capelluto.

Passare le dita tra i capelli una o due volte al giorno può farti sembrare presentabile, ma se vuoi una criniera veramente sana, lucida e ben curata, c'è un po 'di più da spazzolare che tirare semplicemente un pettine tra i capelli prima di uscire di casa .

Davanti a te, alcuni consigli per assicurarti che i tuoi capelli siano nella loro forma migliore, sia che tu sia a casa o in giro per il mondo.

Prenditi cura quando spazzoli i capelli bagnati

L'acqua indebolisce il fusto del capello e le fibre dei capelli si riempiono di umidità, il che fa sì che si stirino. Mentre questo suona come una scorciatoia per ottenere i capelli più lunghi, è in realtà l'opposto - provoca la rottura che porta a punte corte che non si appianano, causando capelli volanti frustranti. "Dico ai miei clienti di usare un congedo in spray per il trattamento di condizionamento quando sono bagnati", ha dichiarato Wendy Gallo Sloan, hairstylist di New York. "Lavora con i capelli con una spazzola bagnata (meglio) o con un pettine a denti larghi." Un altro consiglio è di inclinare il pettine verso l'alto mentre districa i capelli bagnati per ridurre la pressione sui capelli e renderli meno soggetti a scattare.

Scegli il pennello giusto

Un pennello non si adatta a tutti i tipi di capelli: i capelli fini hanno bisogno di una setola diversa dai capelli grossolani e i capelli ricci e i capelli lisci hanno esigenze completamente diverse. Cerca un pennello che funzioni per i tuoi capelli. Cerchi una guida? Real Simple ha una scomposizione per aiutare a scegliere il miglior pennello per ogni tipo di capelli, pochi rapidi consigli: cerca una spazzola a setole di cinghiale per capelli fini e un pettine a denti larghi per le ciocche ricci.

Non spazzolare dall'alto

Mentre è efficiente lanciare la tua spazzola in cima ai tuoi capelli e spazzolarci la lunghezza, prendi un suggerimento da Drake e inizia in fondo. "Inizia a pettinare alle estremità", ha detto Rafael Pedrosa, hairstylist a Chicago. "Da lì, pettina lentamente dalla punta dei tuoi capelli al cuoio capelluto per evitare rotture." Suggerisce anche che se ti imbatti in nodi, applica il condizionatore leave-in e fai uscire il nodo con attenzione dal fondo. Il tuo lavoro non è fatto, però. "Una volta rimossi i grovigli, iniziare dal cuoio capelluto e lavorare i capelli verso il basso, distribuendo gli oli", ha detto Sloan, che consiglia una spazzola per capelli di cinghiale o una miscela sintetica per la spazzolatura a secco. Sembra un grande sforzo, ma Sloan giura che ne vale la pena. "Poiché i nostri capelli sono tecnicamente" morti "quando lasciano il follicolo e qualsiasi cosa, dalla qualità dell'acqua ai trattamenti chimici, possono renderla più fragile, dovremmo concentrarci sull'uso di un po 'di sforzo con il pennello invece di strapparlo - di cui siamo tutti colpevoli qui e lì ", ha detto.

Non spazzolare una sezione troppo grande

Uno dei migliori consigli per la cura dei capelli in giro proviene da una fonte improbabile: le principesse Disney. Quelle principesse animate sapevano una cosa o due sul spazzolarsi. AladdinIl gelsomino sapeva di prendere una piccola ciocca di capelli in una mano, tenerla contro il palmo della mano e poi passarci sopra il pennello. Questo aiuta a prevenire la rottura e a tirare troppo forte e a strappare accidentalmente i capelli dalla radice.

Non spazzolare eccessivamente

Mentre i vecchi film e le riviste degli 1950 raccomandavano che le donne si lavassero i capelli 100 ogni giorno, ricorda che hanno aggiunto anche la maionese alla loro Jell-O. La verità è che un eccesso di spazzolatura dei capelli può essere dannoso per le tue ciocche perché può sottolineare lo strato esterno dei capelli (chiamato cuticola) e provocare capelli secchi e opachi. Colorare, sbiancare, raddrizzare e asciugare con il phon può fare la stessa cosa. Invece di puntare i colpi 100, basta spazzolare i capelli accuratamente per rimuovere i nodi e per distribuire gli oli presenti in natura. Lindsey Bordone, un dermatologo del Columbia University Medical Center di New York, ha suggerito di spazzolare una volta al giorno Real Simple.

Non insistere sullo spargimento

Mentre vedere i capelli nel pennello (o nella doccia di scarico) può essere allarmante, la maggior parte delle persone non ha nulla di cui preoccuparsi, secondo WebMD. Gli esperti ritengono che perdiamo fino a 100 capelli al giorno, considerando che abbiamo i follicoli 100,000 nel nostro cuoio capelluto, perdendone alcuni quando spazzoliamo non è motivo di allarme. Tieni presente che dopo due o tre mesi i capelli cadono e viene rapidamente sostituito, quindi se noti una significativa perdita di capelli, è meglio parlare con il medico.

Lavare con cura

"Lavare i capelli con acqua molto calda accelera il danno sulla parte esterna del capello, chiamato la cuticola", dice Pedrosa. "Lascia i capelli opachi e aumenta le doppie punte. Inoltre, aumenta anche l'untuosità del cuoio capelluto, che può portare a dermatite seborroica. L'ideale è usare acqua calda o fredda. "Pedrosa suggerisce anche che chiunque abbia un cuoio capelluto grasso deve idratare i capelli (non il cuoio capelluto) con maschere per capelli e usare uno shampoo volumizzante.

La cura dei capelli inizia all'interno

I capelli sono fatti di cheratina e hanno bisogno di proteine, ferro, zinco, selenio e acidi grassi Omega-3 per rimanere sani. Secondo WebMD, anche i capelli hanno bisogno di vitamina A, ma non esagerare: troppa vitamina A può effettivamente causare la caduta dei capelli. Raccomandano di ottenere vitamine attraverso ciò che mangiamo, inclusi spinaci e carote per la vitamina A e le noci del Brasile per il selenio.