I Turisti Stanno Davvero Annullando I Loro Viaggi Negli Stati Uniti A Causa Di Trump? (Video)

L'Organizzazione mondiale del turismo delle Nazioni Unite ha annunciato la settimana scorsa che la Spagna ha superato gli Stati Uniti come la seconda destinazione più visitata al mondo (la Francia rimane la numero uno) in 2017.

Gli Stati Uniti hanno accolto 72.9 milioni di visitatori stranieri lo scorso anno - in calo di circa il quattro per cento rispetto al milione di 75.9 dell'anno precedente.

Alcuni hanno soprannominato il declino del turismo estero il "Trump Slump", citando il divieto di gennaio 2017 dell'amministrazione contro i viaggiatori provenienti da sette paesi prevalentemente musulmani. Ma il numero ha effettivamente iniziato a diminuire in 2016. (Un record è stato impostato su 2015 quando gli Stati Uniti hanno accolto 77.5 milioni di visitatori stranieri).

Chris Thompson, presidente e CEO di Brand USA, l'organizzazione di marketing di destinazione per gli Stati Uniti, ritiene che ci siano altri, più complicati contributi al declino del turismo.

"Il turismo ha una capacità speciale di trascendere la politica", ha detto Thompson Travel + Leisure. "Gli Stati Uniti continuano ad essere una destinazione ambiziosa. Quello che succede a Washington ha un effetto, ma anche molte altre cose ".

Thompson ha citato il forte dollaro americano, tassi di crescita senza precedenti e una maggiore competizione come tre cause significative del calo.

Quando diventa più costoso visitare un paese, arrivano meno turisti. La forza del dollaro USA è cresciuta da 2011, con una crescita spettacolare in 2014. Un dollaro forte significa che meno turisti - in particolare dal Canada - sono allettati a visitare.

Inoltre, i primi 10 hanno visto una crescita a due cifre delle visite da mercati esteri come la Cina. Quella tendenza di crescita senza precedenti non è stata in grado di sostenersi da sola - tuttavia ciò non significa che le visite siano stagnanti. L'anno scorso, gli Stati Uniti hanno accolto ancora più visitatori cinesi rispetto all'anno precedente, ha detto Thompson.

E, mentre le compagnie aeree continuano ad aprire nuovi mercati e rotte, altre destinazioni meno visitate entrano nel mercato e creano concorrenza.

La scorsa settimana, le associazioni 10 - tra cui la Camera di commercio degli Stati Uniti e la National Restaurant Association - hanno lanciato la "Visit US Coalition". La coalizione spera di riaccendere l'interesse turistico straniero negli Stati Uniti.

"Viaggi e turismo sono la seconda esportazione del nostro paese e non possiamo permetterci di perdere terreno in altri paesi", ha detto in una nota il presidente e amministratore delegato della American Hotel & Lodging Association (AHLA), Katherine Lugar. "Meno visitatori significa meno soggiorni in hotel, meno pasti consumati nei nostri ristoranti, meno beni acquistati nei nostri negozi e meno visite alle nostre attrazioni nazionali. Significa anche meno posti di lavoro americani e una perdita per la nostra economia ".

Dal momento che 2015, gli Stati Uniti hanno perso 4 milioni di visitatori, afferma Visit Visit Coalitions, che si traduce in una perdita di $ 32.2 miliardi di spesa aggiuntiva e nuovi lavori 100,000. La coalizione spera di "collaborare con il presidente Trump e il Congresso per aumentare le spese di viaggio dei visitatori internazionali e raggiungere l'obiettivo dell'amministrazione di un aumento percentuale del PIL di 3".

Mentre l'obiettivo principale dell'Amministrazione Trump potrebbe essere quello di aumentare il PIL e creare posti di lavoro, è impossibile farlo senza riconoscere che la percezione straniera ha un effetto diretto sul benessere domestico.

Il Pew Research Center ha scoperto che le opinioni sfavorevoli degli Stati Uniti nei paesi 37 hanno aumentato il 13 per cento nei sei mesi in cui Trump era in carica. In risposta a a New York Times post, gli europei "hanno citato in modo schiacciante l'amministrazione Trump e le sue politiche come ragioni per evitare o cancellare viaggi negli Stati Uniti", secondo il giornale.

Mentre la presidenza Trump potrebbe non aver causato da sola il crollo del turismo, il suo effetto non può essere completamente scontato.