Sono Jet Privati, Ora Molto Più Economici, La Nuova Business Class?

L'attrazione del trasporto aereo privato è difficile da ignorare: aeroporti facili da raggiungere, terminali silenziosi, linee o lunghe attese, orari di partenza affidabili, un volo tranquillo. Tradizionalmente, tale privilegio arrivava a un prezzo elevato. Dovevi o noleggiare il tuo aereo con un broker o investire in un piano di proprietà frazionata. Con l'avvento dei programmi al minuto come la Marquis Jet Card di NetJets, i prezzi sono diminuiti un po 'negli ultimi anni, anche se il pagamento di $ 5,000 all'ora (o più) per un aereo privato è ancora relativamente comune. Ma diverse società appena avviate stanno ora permettendo ai viaggiatori di prenotare posti singoli piuttosto che interi aerei, rendendo finalmente questa forma di viaggio relativamente accessibile per le persone che non si considerano tra il magnate e la star del cinema.

Le più innovative di queste aziende sono quelle che offrono abbonamenti a tutti i tipi di club in una regione specifica. Il modello è relativamente semplice: una tariffa mensile forfettaria consente l'accesso a una flotta di aerei che operano tra un gruppo di città ad orari di partenza fissi; ricevi prenotazioni garantite per un certo numero di voli e quelli disponibili per il resto del mese. Sebbene questi club si concentrino principalmente sui frequenti viaggiatori d'affari che percorrono una rete di rotte limitata ma molto richiesta, stanno iniziando ad ampliare il loro appeal aggiungendo destinazioni per il tempo libero e talvolta offrendo pass per gli ospiti e abbonamenti scontati alle famiglie.

Surf Air, con sede in California, attualmente re dello spazio, ha aperto la strada al modello di club di 2013 con voli charter giornalieri tra Silicon Valley e Los Angeles. Entro quest'autunno offrirà ai membri 90 connessioni giornaliere tra destinazioni 11 (tra cui Las Vegas, Palm Springs e Sonoma County), quasi tutte su una flotta di aerei turboelica Pilatus PC-12 da otto posti. Le iscrizioni iniziano da $ 1,750 al mese, che garantisce accesso illimitato alla rete della società, due prenotazioni alla volta.

Man mano che Surf Air si espande, altre aziende lo stanno seguendo. La Rise, con sede in Texas, che è stata lanciata a maggio, offre voli giornalieri nei giorni feriali tra Austin, Dallas e Houston questa estate. Nei fine settimana, vola da queste città verso le località turistiche di Vail, in Colorado, e Seaside, in Florida. Sulla costa orientale, un co-fondatore di Surf Air ha appena lanciato Beacon, che opera tra New York e Boston, con voli stagionali per gli Hamptons e Nantucket all'orizzonte.

Il più ambizioso dei club all-you-can-fly è ClipperJet, che si concentra su mercati più grandi: i viaggi transcontinentali e internazionali. Utilizza il modello di abbonamento (da $ 9,700 al mese) per i voli tra New York e Los Angeles su jet Gulfstream IV di lusso. Se tutto andrà bene, la compagnia si espanderà presto in altre sei coppie di città, tra cui New York a San Jose e Los Angeles a Chicago. Il CEO di ClipperJet James Occhipinti, che ha una lunga storia nell'aviazione commerciale (compreso un periodo di American Airlines), vede il potenziale di crescere ovunque ci sia una domanda coerente di posti premium, compresi i voli tra New York e Londra o Los Angeles e Tokyo. L'efficienza e la privacy sono parti significative dell'offerta, ma Occhipinti suggerisce che l'ospitalità svolge anche un ruolo importante, e ha cercato di offrire agli hotel di lusso servizi e spunti di progettazione. Un altro punto cruciale per la vendita di questi club: le inevitabili opportunità di networking offerte da una specie di country club per volantini di valore elevato.

BlackJet ha un approccio leggermente diverso sull'approccio all'adesione. L'azienda ha creato una piattaforma unica che gli consente di abbinare i viaggiatori con compagnie charter che hanno posti a sedere su voli tra mercati specifici per una frazione delle tipiche decine di migliaia che costerebbe noleggiare un intero aereo. Con BlackJet, un posto a senso unico tra New York City e il sud della Florida spesso va a $ 2,600; tra Los Angeles e San Francisco, costa circa $ 1,600.

Una cosa che accomuna tutte queste società è la capacità di rispettare le normative FAA che rendono difficile la vendita di singoli posti su un servizio charter. Per il momento, sono riusciti a evitare qualsiasi problema normativo. E anche se il tasso di sopravvivenza per le avanguardie nel mondo dell'aviazione - commerciale o privato - è generalmente basso, è evidente dal loro crescente numero di membri che questi club stanno colpendo un accordo con i viaggiatori ben oltre la tradizionale demografia ultrarich. Per gli aviatori di classe premium che sono stufi delle frustrazioni dei viaggi aerei commerciali, un club di jet privati ​​potrebbe essere proprio quello che stanno cercando.

Altre buone letture da T + L:
• Le disavventure di Gary Shteyngart in Air Travel
• Come ho superato la mia paura di volare
• Cabine dell'aeroplano più pazze del futuro