I Migliori Parchi 5 A Marrakech

Fino al Marocco, confesso che le mie nozioni di "oasi" erano limitate a tre cose: film di guerra sabbiosa con sogni di miraggi bruciati, riflessioni di Saint-Exupéry in Il piccolo Principe, e una band non troppo male in Gran Bretagna. Non molto evoluto, lo so. Ma poi mi sono trasferito a Marrakesh e tutto è cambiato, perché la città è a reale oasi (ok, tecnicamente, un clima semi-arido) in cui alberi e piante crescono e prosperano. Di conseguenza, la città è sede di numerosi giardini famosi. Quindi, se non hai smesso di annusare i fiori tra qualche tempo, potresti voler entrare in questo pezzo di paesaggio di Marrakesh. Dai giardini formali, con alberi e piante tutti in fila, ai vasti parchi circostanti, al giardino rigoglioso di Yves Saint Laurent, è tutto qui a Marrakesh. Ci sono innumerevoli alberi la cui ombra puoi addormentarti o innamorarti sotto. Ecco alcune scelte migliori:

Arsat Moulay Abdeslam Cyber ​​Park

Questo è un parco preferito a Marrakesh, e anche non lontano dalla moschea Koutoubia. Questo parco di 20-acri merita una visita per sfuggire alla confusione della città. La sua fama è la sua connessione WiFi gratuita e il suo (a volte) computer funzionanti. Troverai anche bellissimi agrumi e ulivi, oltre a molte piante da fiore e piante grasse.

Jardin Majorelle (Giardino Majorelle)

Indiscutibilmente il giardino più alla moda (e glamour) di Marrakesh, questo gioiello di un giardino botanico è stato creato dal pittore francese Jacques Majorelle e successivamente restaurato dallo stilista Yves Saint Laurent. C'è una fantastica varietà di piante e alberi provenienti da tutto il mondo, punteggiata da pergolati e fontane. Sognante! Gran parte delle strutture del giardino sono dipinte di blu Majorelle, un famoso blu elettrico con sfumature violacee. Questo è il paradiso dei fotografi.

Jardin el Harti

Questo splendido giardino risale agli anni 80 e presenta un'interessante combinazione di piante e alberi. Situato vicino a vecchie torri di avvistamento, il giardino è un luogo piacevole per trascorrere una mezz'ora tranquilla o così-scrivere nel diario, o gustare un gelato mentre ci sei.

Il giardino di Agdal

Gli acri 700 che compongono gli Agdal Gardens sono adatti ai loro proprietari reali. Adiacente al Palazzo Reale, questi giardini includono numerosi tipi di alberi da frutto e alberi di ulivo. Il nome "Adgal" significa "prato murato", molto pittoresco, è aperto al pubblico solo due giorni alla settimana, quindi pianifica di conseguenza.

Lalla Hasna Park

Dopo una giornata frenetica alla scoperta dei souk, è bello fare una pausa in questo piccolo parco vicino alla famosa moschea Koutoubia. È un piccolo spazio formale con erba verde lucida e numerosi alberi di arance e limoni. Un sacco di panchine punteggiano il parco, rendendo facile trascorrere qualche minuto tranquillo guardando la moschea e meditando sui misteri della Città Rossa.