15 I Segreti Della Casa Bianca

Non importa quanti episodi di Castello di carte tu binge-guarda, West Wing linee che memorizzi, o repliche di Obama in Jerry Seinfeld Comici in auto a prendere il caffè tu vedi, tu non conosci la Casa Bianca così come puoi pensare. Con i piedi quadrati 55,000 sparsi su 18 acri, sale 132, bagni 35, livelli 6, porte 412, caminetti 28, scale 7, ascensori 3, chef 5 a tempo pieno, giardini, campi da tennis e da basket, cinema, jogging traccia, e altro ancora, ci sono una miriade di posti in cui nascondere i segreti. Giusto in tempo per l'anno delle elezioni, abbiamo scoperto 15 di quei fatti poco noti.

1. Ha un doppelganger.

Si dice che l'architetto irlandese James Hoban abbia basato i progetti per la Casa Bianca sulla Leinster House in stile georgiano a Dublino, che in origine ospitava il Duca di Leinster, e oggi sede del Parlamento irlandese. Secondo i documenti storici sui salari, la Casa Bianca è stata costruita da un crogiolo di artisti europei e lavoratori immigrati, tra cui muratori scozzesi e operai di mattoni e intonaco irlandesi e italiani, accanto agli schiavi afroamericani.

2. George Washington non visse mai nella Casa Bianca.

Anche se il primo presidente ha scelto un sito per la Casa Bianca con l'urbanista Pierre L'Enfant, ha scelto il progetto dell'architetto Hoban in una gara e ha supervisionato la costruzione generale, non ha mai occupato la casa da solo. A partire da 1791, l'edificio ha impiegato otto anni per completare e costare $ 232,372 (che è circa $ 4 milioni oggi, grazie all'inflazione). Il progetto finale era più piccolo di quanto immaginato, ma rimase la più grande casa del paese fino alla Guerra Civile. E in 1800, John Adams, il secondo presidente dell'America, divenne il primo presidente a fare irruzione negli scavi.

3. Il primo film proiettato alla Casa Bianca è stato Nascita di una nazione

In 1915, anni prima che il teatro di famiglia esistesse, il presidente Woodrow Wilson ha ospitato una proiezione del film DW Griffith. Iscritto da Griffith stesso e Thomas Dixon (il cui romanzo Il clanman è stato adattato nel film), Wilson ha elogiato il film dicendo che è "come scrivere la storia con i fulmini". E quello era solo l'inizio delle serate cinematografiche alla Casa Bianca. Jimmy Carter ha visto un disco 480 registrato in quattro anni alla Casa Bianca, più di quanto Reagan abbia osservato in due termini, incluso il primo film X-rated, Un uomo da marciapiede, da vedere all'interno del teatro di famiglia. Si può solo immaginare come sarebbero le sue abitudini di Netflix oggi.

4. Non è stato sempre chiamato la Casa Bianca.

Cosa c'è in un nome? È stato Theodore Roosevelt a dare ufficialmente il moniker alla Casa Bianca in 1901. In precedenza, era stato soprannominato tutto, dalla Mansion Executive e dalla President's House al President's Castle, un titolo dato dalla moglie di James Madison, Dolley.

5. 1933 è stato un anno da cambiare per la casa.

La Casa Bianca non era sempre adatta alle sedie a rotelle. Fu solo in 1933, quando FDR entrò in carica, che il layout fu rimodellato per ospitare rampe ed ascensori. L'allora presidente ha addirittura aggiunto una piscina coperta riscaldata per aiutare con la sua terapia polio, che è stata poi apprezzata da artisti del calibro di John F. Kennedy e Truman. E mentre Nixon ha messo fine al divertimento, spianando la piscina per creare una sala stampa al suo posto, le pareti piastrellate - firmate da Bono, Sugar Ray Leonard e Anderson Cooper, per citarne alcuni - continuano a vivere. In 1997, Clinton lo ha fatto saltare fuori dall'acqua, quando aveva una vasca da bagno a sette posti sopra il livello del suolo, installata vicino al South Lawn. Quindi, c'è quello.

6. La Casa Bianca è la sua versione della casa degli animali.

Prima di Bo e Sunny, c'era Old Whitey, il cavallo di Zachary Taylor; Dick, il tordo beffardo di Thomas Jefferson che volava liberamente in casa; ed Emily Spinach, il serpente della figlia di Theodore Roosevelt. Altre creature che hanno chiamato 1600 Pennsylvania Avenue a casa includono l'alligatore di John Quincy Adams che viveva nel bagno, i due alligatori di Herbert Hoover che a volte vagavano liberi, e il gruppo di Calvin Coolidge che comprendeva un cucciolo d'orso, due cuccioli di leone, una lince rossa, un wallaby e un ippopotamo pigmeo.

7. Vivere nella Casa Bianca ha il suo prezzo.

Certo, i comandanti in capo dell'America non devono pagare per l'affitto, e hanno accesso a jet privati, Air Force One e uno chef personale, ma questo stile di vita sontuoso non viene senza un cartellino del prezzo. Dedotti da un salario annuale di $ 400,000, gli Obamas devono sborsare per spese personali, inclusi generi alimentari, pulizia a secco e articoli da toeletta, ogni mese, quindi i contribuenti americani non vengono lasciati a prendere la scheda.

8. L'ala ovest originariamente doveva essere temporanea.

In 1902, Theodore Roosevelt ha trasferito l'ufficio del presidente in un'area di nuova costruzione, nel tentativo di separare la sua attività dalla vita familiare. L'edificio per uffici esecutivo provvisorio, come fu chiamato, divenne alla fine l'ala occidentale che conosciamo oggi. In 1909, il successore di Roosevelt, William Howard Taft, ingrandì e rimodellò l'ala ovest, cambiando la forma dell'ufficio del presidente per, indovinato, un ovale.

9. Alcuni dicono che è infestato.

Lo spirito di Abraham Lincoln indugia ancora alla Casa Bianca, o almeno così fa la leggenda spettrale. Nel corso degli anni, molti ospiti e residenti della Casa Bianca hanno dichiarato di rendere testimonianza al fantasma del defunto Presidente. La più famosa è la storia di Winston Churchill, che ha incontrato lo spirito di Lincoln accanto al camino mentre usciva da un bagno nel buff. Churchill (comprensibilmente) ha rifiutato di rimanere nella camera da letto di Lincoln mai più. Parla di una storia dell'orrore americana vera.

10. Il seminterrato della Casa Bianca è una città all'interno della città.

Mentre potresti già avere familiarità con la pista da bowling, un servizio aggiunto dall'avida bombetta Nixon in 1969, la sala della cantina della Casa Bianca è piena di altri tesori, tra cui una falegnameria, un fioraio, un negozio di cioccolato, un negozio di vernici e persino un dentista ufficio.

11. Il più antico oggetto rimasto nella Casa Bianca è un dipinto di Washington.

Le probabilità sono, hai visto l'iconico ritratto di Washington di Gilbert Stuart. Il capolavoro, che mette in mostra il primo presidente con una spada in una mano e che si estende su un tavolo con l'altro, è appeso nella East Room, dove il presidente ospita i VIP di tutto il mondo. E questo è tutto grazie a Dolley Madison. Duecento anni fa, l'ex First Lady salvò il dipinto prima che le truppe britanniche incendiassero la Casa Bianca durante la Guerra di 1812. Stranamente, il capolavoro era una copia del ritratto originale di Xnumx Lansdowne di Stuart, che aveva persino sbagliato a digitare "Stati Uniti" come "Stati Uniti". A per sforzo.

12. Tom Hanks ha regalato alla Casa Bianca non uno, ma due caffettiere.

In 2004, l'attore premio Oscar premiato dalla Casa Bianca e notato la mancanza di un creatore di caffè espresso nella sala stampa privata del sonno. Scioccato, si prese l'impegno di comprarne uno. In 2010, è passato di nuovo (questa volta con Steven Spielberg) e ha aggiornato la versione ridotta a un nuovo modello deluxe.

13. C'era un tempo in cui entrare nella Casa Bianca era un gioco da ragazzi.

Case-in-point: in 1829, migliaia hanno sciamato nella villa per celebrare l'inaugurazione di Andrew Jackson. Ed è stato un vero pilota anche. La casa aperta divenne così turbolenta che lo staff del presidente doveva attirare i festaioli fuori con secchi di punch con punte di whisky. Alla fine del mandato di Jackson, il presidente ha aperto la casa ancora una volta per condividere una ruota di formaggio di 1,400 con il pubblico. Fai cenno a un servizio segreto collettivo.

14. La Casa Bianca è tutto per l'ambiente.

Barack Obama non è stato il primo presidente ad abbracciare forme alternative di energia. In 1979, Jimmy Carter ordinò che i pannelli solari 32 fossero posizionati sulla residenza. Quando il cinico cambio di clima Reagan è entrato in carica in 1981, tuttavia, ha fatto un ritiro e ha ordinato il lancio dei pannelli solari. Questo avanti e indietro è continuato ancora una volta quando Obama ha reinstallato i pannelli solari in 2013.

15. La Casa Bianca è stata la patria di alcuni altissimi tesori.

Prima di lasciare la Casa Bianca per il team di George W. Bush, gli assistenti di Bill Clinton avrebbero lasciato un danno 40,000 di $ estraendo la chiave W dalle tastiere 62, lasciando messaggi telefonici osceni e incollando cassetti chiusi. Mentre i membri dello staff sono stati criticati per atti di vandalismo, hanno affermato che non era fuori dall'ordinario che gli assistenti presidenziali diplomati tirassero uno scherzo o due sulla nuova classe in arrivo. Anche il personale dell'ex presidente Bush ha rimosso i cavi che collegavano ricevitori e telefoni e lasciando note minacciose, tra cui una che diceva: "Torneremo".